menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Rotary Club Cesena dona 5mila euro all'Istituto Oncologico Romagnolo

La cifra è stata consegnata dal presidente del Rotary Club Cesena, Domenico Scarpellini, al presidente dello Ior (Istituto Oncologico Romagnolo), Dino Amadori

Il Rotary Club Cesena dona 5mila euro all'Istituto Oncologico Romagnolo. La cifra è stata consegnata dal presidente del Rotary Club Cesena, Domenico Scarpellini, al presidente dello Ior (Istituto Oncologico Romagnolo), Dino Amadori, alla presenza del direttore generale Fabrizio Miserocchi. Questa donazione è stata realizzata grazie ai proventi della recente competizione calcistica Memorial Alfredo Valentini, voluta dal Rotary Cesena, Panathlon e Romagna Iniziative.

Amadori, esprimendo la sua gratitudine per l'importante donazione ricevuta e con l'auspicio che sempre più realtà del nostro territorio si impegnino a sostegno della ricerca, ha fatto un excursus sulle frontiere della ricerca in campo oncologico. Ciò che è emerso è la tendenza ad applicare, a differenza del passato, una medicina sempre più selettiva e precisa con farmaci che vadano a colpire solo le cellule ammalate dal cancro senza danneggiare quelle sane. Inoltre, anche sul lato della prevenzione, grazie al completamento della codificazione del genoma umano, sarà possibile nel prossimo futuro applicare strategie di lotta al cancro basate sulle caratteristiche genetiche di ogni singolo paziente.

Miserocchi, ha chiesto, invece, la disponibilità delle persone a diventare volontari dello Ior perché donare del proprio tempo, al prossimo in difficoltà, è rendere un importante servizio alla collettività ma soprattutto è ricevere qualcosa di bello anche per noi stessi, ovvero la gioia nel constatare di essere di aiuto a chi è stato meno fortunato di noi. Inoltre dal Comitato Consorti la responsabile Monica Deflorian ha consegnato un assegno di 3mila euro per il progetto Margherita, che nascerà a Cesena per la fornitura gratuita di parrucche ed assistenza alle signore ammalate di cancro, compreso l’aiuto psicologico alle ammalate e famiglia che accedono al progetto. Il progetto è rivolto a tutte le donne che devono affrontare il delicato momento della caduta dei capelli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento