Cronaca

Il Rotary Cesena ha celebrato il centenario della Fondazione Rotary

E sempre nell'ambito dell'attività rotariana, sarà consegnata, sabato all'Istituto Tecnico Blaise Pascal di Cesena l'attrezzatura per la costituzione di un laboratorio di Stampa 3D

Il Rotary Cesena ha celebrato il centenario della Fondazione Rotary, il braccio umanitario del Rotary International, con il Presidente della Commissione Distrettuale Fondazione Rotary, Pietro Pasini che, come ricordato dal Presidente del Rotary Club Cesena Domenico Scarpellini, da oltre 30 anni mette al servizio del Rotary il proprio tempo e le sue grandi doti professionali ed umane. Il Presidente Scarpellini ha sottolineato l'importanza di fare memoria delle nostre radici: l'amicizia, la collaborazione, la pace nel mondo e i service a disposizione dell'umanità. La Fondazione Rotary – ha ricordato Pietro Pasini - è nata nel 1917 e ha come scopo di favorire la comprensione tra i Popoli e la pace nel mondo attraverso le proprie azioni ovvero sviluppare progetti sostenibili per promuovere la pace, combattere le malattie, fornire acqua potabile, finanziare l’istruzione, tutelare madri e bambini e far crescere le economie locali. La Fondazione è finanziata con il contributo dei rotariani, non riceve soldi pubblici. Con una disponibilità di 1 miliardo di dollari è il maggior finanziatore di progetti umanitari nel mondo. I progetti sono sviluppati dai rotariani in modo volontario. Una priorità del Rotary con il sostegno della Fondazione è eradicare la poliomielite. Finora la Fondazione Rotary ha investito 1,5 miliardi di dollari nel progetto PolioPlus, i risultati hanno ripagato lo sforzo. Dall' inizio del progetto i casi registrati di poliomielite nel mondo sono passati da oltre 350mila all’anno a 71 casi confermati nel 2015. Altro grande settore di intervento della Fondazione è il cofinanziamento dei progetti promossi dai Club Rotary. Questi progetti possono essere proposti da singoli Club per azioni da svolgersi sul territorio del Club e sono gestiti direttamente dalla Fondazione Distrettuale oppure possono coinvolgere più Club di Nazioni diverse per promuovere progetti internazionali. A questi progetti deve sempre partecipare anche il Club dell’area geografica beneficiaria del service e sono valutati e finanziati direttamente dalla Fondazione a Evanston. Si tratta, in questo caso, prevalentemente di progetti che hanno come beneficiari popolazioni in situazioni di emergenza o Paesi del terzo mondo. L'evento si è tenuto venerdì 24 febbraio presso la sede del Rotary Club Cesena.

E sempre nell'ambito dell'attività rotariana, sarà consegnata, sabato all’Istituto Tecnico Blaise Pascal di Cesena l’attrezzatura per la costituzione di un laboratorio di Stampa 3D con annessi corsi di formazione. Questo è un grande progetto del valore complessivo di 160mila euro che comprende due Global Grant gemelli e che vede coinvolto anche il Rotary Club di Belgrado Skadarlija e beneficiarie con dotazioni tecnologiche tre Scuole superiori di Obrenovac, sobborgo di Belgrado, devastate dall'alluvione del fiume Sava nel maggio 2014. A questo progetto hanno contribuito anche i Rotary Club della Romagna che hanno partecipato a “Rotary e Romagna in Festa” nel centro storico di Cesena il 17 maggio 2015. “Negli ultimi 10 anni – ha ricordato Domenico Scarpellini, presidente del Rotary Club Cesena - il Rotary Cesena, utilizzando anche contribuzioni della Fondazione Rotary, della quale quest'anno ricorre il centenario, ha realizzato progetti per un valore di circa 700mila euro. Il Rotary Club Cesena persegue la strategia, consolidatasi negli anni, di promuovere concretamente l’innovazione nell’istruzione per fornire opportunità di lavoro ai giovani. Tutti i service del Rotary Club Cesena destinati alle Scuole sono stati cofinanziati dalla Fondazione Rotary per la loro attinenza ai requisiti di sostenibilità e innovazione. I rotariani – ha detto Domenico Scarpellini - sono orgogliosi di condividere con i cittadini di Cesena la celebrazione del centenario della nostra Fondazione che cerca di rendere migliore il nostro mondo con azioni concrete”. La cerimonia della consegna dell'attrezzatura si terrà presso l’Aula Magna dell’Istituto ITIS Blaise Pascal. Il programma prevede alle ore 11 il saluto di Domenico Scarpellini Presidente Rotary Club Cesena, Giuseppe Pedrielli Dir. Uff. Scolastico Regionale, Paolo Lucchi Sindaco di Cesena, Francesco Postiglione Dir. Scol. ITIS Blaise Pascal. A seguire la presentazione, del progetto e delle varie attività svolte, da parte di Andrea Vaccari Presidente FabLab Romagna, del gruppo allievi, di Confartigianato Cesena, di Confindustria Rimini e del Rotary Club Belgrado-Skadarlija.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Rotary Cesena ha celebrato il centenario della Fondazione Rotary

CesenaToday è in caricamento