Il ricordo di Cesena per Shlomo Venezia

Il Presidente del Consiglio di Cesena Rita Ricci ricorda la figura di Shlomo Venezia, ebreo italiano sopravvissuto di Auschwitz-Birkenau e testimone instancabile della memoria della Shoah

"Il 17 febbraio del 2009 il centro San Biagio era gremito di studenti delle scuole di Cesena, arrivati per ascoltare la testimonianza di un sopravvissuto della Shoah: il suo nome era Shlomo Venezia e ha trascorso gli ultimi decenni della sua vita a  incontrare i giovani, a parlare con loro, ad accompagnarli nei campi di sterminio". Esordisce così il Presidente del Consiglio di Cesena Rita Ricci, che ricorda la figura di Venezia, ebreo italiano sopravvissuto di Auschwitz-Birkenau e testimone instancabile della memoria della Shoah deceduto all'età di 89 anni.

"Fra le tante terribili vicende che si sono svolte nei campi di sterminio, la sua è stata una delle più sconvolgenti. Internato ad Auschwitz-Birkenau, fu assegnato a un Sonderkommando, unità speciale composta dai prigionieri incaricati alle operazioni di smaltimento e cremazione dei deportati uccisi nelle camere a gas. Queste squadre venivano periodicamente uccise a loro volta per mantenere il segreto sullo sterminio; Shlomo Venezia fu uno dei pochissimi a sopravvivere e a poter raccontare l’abisso di orrore a cui aveva assistito", continua ancora Ricci.

"Di certo quell’incontro al San Biagio è rimasto scolpito nella memoria di chi vi ha partecipato  e ripensiamo con gratitudine  alla testimonianza che Shlomo ci ha regalato. Oggi che abbiamo avuto notizia della sua morte,  ci sentiamo più poveri e soli - prosegue il presidente del Consiglio Comunale di Cesena -.  Un altro testimone dell’Olocausto se ne va e ci lascia un’eredità preziosa e impegnativa: noi abbiamo potuto conoscere questi uomini e queste donne scampati dall’inferno dei lager, sentire dalla loro voce le storie che hanno vissuto e il dolore che hanno patito e, man mano che loro ci lasciano, siamo chiamati ad assumere il compito di salvaguardare i loro ricordi per trasmetterli per chi verrà dopo di noi. E’ quello che cerchiamo di fare con le iniziative che di anno in anno organizziamo in occasione del Giorno della Memoria ed è quello che continueremo a fare con ancora maggior impegno per il futuro".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento