Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca

Il progetto plastic free per le scuole, prosegue senza sosta la consegna delle borracce

In questi giorni consegnate le borracce a Borghi, Sogliano e Roncofreddo, Portico -San Benedetto, Dovadola e Meldola

Prosegue senza sosta la consegna delle borracce nelle scuole. Questa settimana sarà la volta delle scuole dell'infanzia nei comuni di Borghi, Sogliano e Roncofreddo. La consegna pre-natalizia si va ad aggiungere alla distribuzione di borracce a studenti, personale ata e insegnanti delle scuole elementari e medie dei tre Comuni e all'installazione di erogatori d'acqua microfiltrata negli edifici scolastici. Consegna che è avvenuta anche nei Comuni di Portico - San Benedetto, Dovadola e Meldola dove è stato attivato di recente il progetto.

Sono ad oggi oltre 54mila le borracce consegnate agli studenti e oltre 2.500 quelle date ai dipendenti, Amministratori e Consiglieri comunali nella provincia.  Numeri importanti per Verde Aqva Docendo Discimus il progetto di sensibilizzazione sui temi dell'acqua pubblica e plastic free.

Una azione che coinvolgerà, una volta conclusa, oltre 57 mila studenti e docenti di 180 scuole elementari, medie e superiori, oltre 20 Biblioteche pubbliche e le 30 sedi dei Comuni di Forlì-Cesena. A promuovere e sostenere questa iniziativa sin dal 2019 è Unica Reti SpA, Società patrimoniale delle reti idrico e gas partecipata dai 30 Comuni di Forlì-Cesena.

Il progetto partito a settembre 2019, ad oggi è già stato realizzato in 27 Comuni: Forlì, Cesena, Cesenatico, Forlimpopoli, Meldola, Castrocaro, Predappio, San Mauro Pascoli, Gatteo, Gambettola, Borghi, Sogliano, Roncofreddo, Verghereto, Sarsina, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Modigliana, Tredozio, Santa Sofia, Montiano, Longiano, Savignano, Civitella, Rocca San Casciano, Dovadola, Portico- San Benedetto.

“Le azioni di sensibilizzazione promosse nelle scuole insieme ai Sindaci dei Comuni, sono fondamentali per portare questi temi nella quotidianità delle famiglie e della comunità, incentivando un dialogo sul cruciale tema della sostenibilità ambientale e dei cambiamenti climatici – ha spiegato Stefano Bellavista, Amministratore Unico di Unica Reti - Inoltre non dimentichiamo che nel 2021 entrerà in vigore il divieto di utilizzo delle plastiche monouso”.

Alla fine del 2020, a distanza di un anno e mezzo il progetto Verde Aqva si consolida, dando continuità alla propria vocazione relazionale fra città, scuola, famiglie. La distribuzione delle borracce personalizzate in metallo è ripresa con l’avvio del nuovo anno scolastico per i nuovi studenti di prima elementare: la borraccia personalizzata come testimone ideale di continuità di senso del progetto.

E’ importante registrare l’adesione al progetto da parte del Rotary Club Forlì-Tre Valli che per il 2020 ha deciso di sostenerne la diffusione nelle Scuole dei 12 Comuni di propria competenza con un prezioso contributo e riconoscimento. Fino ad oggi sono state consegnate 54.444 borracce agli studenti e 2.471 borracce a dipendenti, Amministratori e Consiglieri comunali.

“Stimando in maniera estremamente prudenziale che ognuno dei circa 45.000 studenti delle scuole dei 30 Comuni di Forlì-Cesena beva durante le lezioni in media un litro di acqua a settimana (due bottigliette da mezzo litro), e calcolando questo consumo per tutto l’anno scolastico, emergono dati sorprendenti per il minor uso di plastica e per il risparmio sull’acquisto di acqua da parte delle famiglie. – ha sottolineato Bellavista - In un anno scolastico si producono potenzialmente questi risultati potentissimi: 63.838 Kg di plastica PET risparmiata allo smaltimento in un anno scolastico;

2.672.772 euro annui risparmiati dalle famiglie in acquisto di bottigliette per la scuola. In ogni erogatore è installato il conta-litri che ne misura la quantità di acqua erogata, in modo che l’impatto del progetto possa restituire dati oggettivi”.

A testimonianza della qualità innovativa del progetto, “Verde Aqva – Docendo Discimus” ha inoltre ottenuto da ATERSIR (Agenzia Territoriale dell’Emilia-Romagna per i Servizi Idrici e Rifiuti) l’assegnazione di un importante riconoscimento: un contributo per la realizzazione del progetto per la riduzione dei rifiuti a valere sulla linea di finanziamento LFB3 per l'anno 2020.

Il primo anno del progetto ha permesso agli studenti delle scuole della provincia, alle loro famiglie e ai dipendenti e funzionari della pubblica amministrazione di compiere un importante passo nella costruzione di scuole e municipi Plastic Free.

Il progetto è destinato ad aumentare coinvolgendo nuove realtà del territorio come ad esempio le organizzazioni sportive e i luoghi del settore socio assistenziale, così da favorire ulteriormente un cambiamento di abitudini ormai imprescindibile nella vita e nei consumi delle nostre comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il progetto plastic free per le scuole, prosegue senza sosta la consegna delle borracce

CesenaToday è in caricamento