menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il percorso della Mille Miglia 2021, le auto d'epoca non saluteranno il Cesenate

L'edizione 2021 presenterà una novità assoluta: per la prima volta, il senso di marcia della gara sarà invertito rispetto alle recenti edizioni

La Mille Miglia nel 2021 non passerà dal Cesenate come del resto non passerà dalla Romagna. Sono state aperte giovedì mattina le iscrizioni alla 39esima rievocazione della Mille Miglia, che prenderà il via da Brescia mercoledì 12 maggio per farvi ritorno, dopo il giro di boa a Roma, sabato 15 maggio. Rispettando la tradizione del tracciato da Brescia a Roma e ritorno - con arrivi di tappa a Viareggio e Bologna - l’edizione 2021 presenterà una novità assoluta: per la prima volta, il senso di marcia della gara sarà invertito rispetto alle recenti edizioni, riprendendo il senso antiorario di molte edizioni della corsa originale di velocità. Da Brescia, gli equipaggi faranno rotta verso la costa Tirrenica per sostare a Viareggio, ripartendo il giorno successivo alla volta di Roma. Mancheranno quindi le caratteristiche passerelle delle auto d'epoca a Cesenatico e Gambettola.

"Può apparire superfluo in tempi di Covid e di pandemia preoccuparsi del passaggio della Mille Miglia - afferma Giannantonio Mingozzi di Tcr - ma visto che ognuno di noi spera di ritornare a tempi migliori e condizioni di normalità, non è di alcun conforto scoprire che il percorso 2021 appena presentato taglia fuori tutta la sponda Adriatica, da Ferrara a Ravenna, da Cervia a Rimini e San Marino. Non c'è il tradizionale passaggio di Ferrara e attraverso la Romagna, e compaiono invece città che non appartengono alla storia della gara. Spero che questa scelta valga solo per il 2021 e poi si torni al percorso precedente; alcuni anni fa Ferrara e Ravenna furono escluse, allora insieme organizzammo la Ravenna-Ferrara e ritorno, percorso Mille Miglia con auto d'epoca, che servì proprio a riportarci il passaggio della corsa l'anno successivo. Mi auguro ciò avvenga anche stavolta - conclude Mingozzi, che sulla corsa ha scritto il libro "Quella Mille Miglia" e ha partecipato a quattro edizioni recenti con a fianco tra gli altri Gianfranco Liverani, Giuliano Gamberini, Pietro Morini - Ne ho parlato con il vicesindaco Fusignani e spero che tra Ravenna e Cervia si concordi una linea d'azione comune, mentre con Ferrara la collaborazione è già rodata e non mancherà di farsi sentire".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento