Il mondo piange Diego Maradona, di "casa" a Gatteo dall'inseparabile amico Salvatore Bagni

Maradona era “di casa” in Romagna e in particolare a Gatteo, nella villa di Bagni, che ha frequentato sin dai tempi in cui i due militavano insieme nel glorioso Napoli

Un lutto che arriva dall'Argentina e sconvolge il mondo intero. E' morto il più grande calciatore di tutti i tempi, Diego Armando Maradona. El Pibe de oro si è spento a 60 anni.

Il quotidiano argentino 'Clarin' riferisce che sarebbe morto per un arresto cardiorespiratorio mentre si trovava nella casa di Tigres, zona alla periferia di Buenos Aires dove si trovava dopo essere stato dimesso dalla clinica dov'era stato operato al cervello. Una notizia choc anche se le condizioni del campione argentino erano da tempo precarie, dopo una vita di grandi successi, ma anche di eccessi. Da poco Maradona era stato dimesso dopo un delicato intervento al cervello. L'ultima avventura il ruolo di allenatore del Gimnasia La Plata, prima divisione argentina.

Forte il legame di Diego con la Romagna, forte come l'amicizia con Salvatore Bagni, vecchia gloria del Napoli e amico personale di Maradona. Spesso ospite nella villa di Bagni a Gatteo, Maradona si rilassava tra piscina, campetto da calcio e cavalli. Maradona era “di casa” in Romagna e in particolare a casa di Bagni, che ha frequentato sin dai tempi in cui i due militavano insieme nel  Napoli che portatarono allo scudetto. Nel 2005 guidò una scuola calcio per ragazzi a Cesenatico

Nel 2010 anche la curiosità legata all'orecchino del campione argentino, con una misteriosa signora che acquistò all'asta il prezioso cimelio. A svelare il mistero, proprio l'amico Salvatore Bagni, ex compagno di squadra e amico del Pibe de oro, che ha dichiarò: "Ricordo che l'orecchino fu comprato dalle mie parti, a Gatteo Mare". Un acquisto da 25mila euro. Maradona giocò al Manuzzi per la prima volta il 13 settembre 1987, il Napoli sconfisse 1-0 i bianconeri proprio con un gol di Bagni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento