Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca Mercato Saraceno

Il Lions Club Valle del Savio dona un ecografo al Centro Dialisi decentrato

Il Centro, nato negli anni 80, è parte integrante della Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi di Cesena e della Struttura Semplice di Emodialisi decentrata, diretta dal dottor Antonio Giudicissi

Si è tenuta venerdì mattina, all’ospedale di Mercato Saraceno, la cerimonia di ringraziamento di un ecografo donato dal Lions Club Valle del Savio al Centro Dialisi decentrato. Si tratta di uno strumento di ultimissima generazione, un ecografo portatile MyLabOne, che adotta una filosofia tipo tablet con touch screen, estremamente semplice e maneggevole nell’uso; presenta una elevata qualità d’immagine e facilità di utilizzo e di trasporto. "Ringrazio il lions Club Valle Savio a nome dell’equipe professionale e dell’Azienda tutta per questa donazione - esordisce Giovanni Mosconi, direttore dell'Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi di Forlì e Cesena, - che agevola il lavoro di medici e infermieri nel reperire gli accessi vascolari ‘difficili’ dei pazienti, permette di monitorizzare regolarmente l’accesso vascolare utilizzato per le sedute di emodialisi e di eseguire studi mirati estemporanei in caso di necessità cliniche. L’ottimale gestione dell’accesso vascolare, requisito essenziale per l’efficacia del trattamento dialitico, si traduce in un miglioramento complessivo dell’attività assistenziale; la disponibilità in loco dell’ecografo permette inoltre di ridurre le necessità di centralizzazione a Cesena in caso di difficoltà nel reperimento dell’accesso vascolare".

Il Centro, nato negli anni 80, è parte integrante della Unità Operativa di Nefrologia e Dialisi di Cesena e della Struttura Semplice di Emodialisi decentrata, diretta dal dottor Antonio Giudicissi, in una ottica di “prossimalizzazione” di un trattamento salvavita. Al Centro Dialisi ad Assistenza Limitata di Mercato Saraceno opera personale infermieristico che gestisce le singole sedute di dialisi su prescrizione del medico specialista nefrologo che accede periodicamente in consulenza; vengono eseguite annualmente circa 3000 sedute di emodialisi a oltre 20 pazienti residenti nella vallata del Savio riducendo il disagio legato agli spostamenti necessari a raggiungere la sede principale di Cesena.  Ha espresso soddisfazione Enrico Cangini, sindaco di Sarsina: "E’ una bella giornata, perché si dona uno strumento importante all’ospedale di Mercato Saraceno, che è un punto di riferimento anche per la comunità di Sarsina, e andrà a servire una popolazione fragile come le persone in dialisi andando  n ottica di rafforzamento di quelli che sono i presidi territoriali della medicina del territorio”.

"E' stata una mattinata molto proficua - ha eco il primo cittadino di Mercato Saraceno, Monica Rossi - per l’intera comunità non solo mercatese ma dell’intera vallata, perché questa donazione arricchisce la struttura Cappelli di una strumentazione valida, adeguata a dare risposte precise ad una patologia importante, per un numero significativo di pazienti, dal momento che vengano eseguite circa 3000 prestazioni all’anno. Aggiungo inoltre che vorremmo  poi far diventare questo centro anche un volano per poter ospitare nella nostra vallata altre persone che hanno queste esigenze di salute. Ringraziamo  veramente di cuore pertanto il Lions club Valle Savio, da sempre attento ai bisogni di salute di questa comunità ed anche i professionisti che operano nella struttura, che ogni giorno donano parte di sé per gli altri".

Alla cerimonia erano presenti, oltre ai sindaci dei Comuni di Mercato Saraceno e Sarsina, per l’Ausl il direttore di distretto Francesco Sintoni, la dottoressa Laila Portolani della Direzione Infermieristica, nonché la coordinatrice della Dialisi Barbara Veterani  ed infine, per il Lions Club Valle Savio, il presidente Massimiliano Matteucci, Giancarlo Agostini, presidente di Zona e l’ingegner Vittorio Menghi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Lions Club Valle del Savio dona un ecografo al Centro Dialisi decentrato

CesenaToday è in caricamento