menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il danno e la beffa, Comune multato 800 euro per i cartelli sulle rotonde

La buona causa per la quale erano stati installati non è servita ad fermare la penna dell’inflessibile vigile che ha compilato il verbale. Oggi, lunedì sono arrivati a Palazzo Albornoz due avvisi di contravvenzione per i cartelli posti sulle rotonde ‘incompiute’ di Bulgarnò e Ponte Cucco

La buona causa per la quale erano stati installati non è servita ad fermare la penna dell’inflessibile vigile che ha compilato il verbale. Oggi, lunedì sono arrivati a Palazzo Albornoz due avvisi di contravvenzione per i cartelli posti sulle rotonde ‘incompiute’ di Bulgarnò e Ponte Cucco. Salato l’importo che ammonta a 435,80 euro (comprese le spese di spedizione) per ogni verbale. Come si ricorderà, Comune e Provincia li avevano collocati all’inizio di marzo come inconsueta forma di protesta, per denunciare l’impossibilità di completare i lavori delle due rotonde a causa dei vincoli imposti dal patto di stabilità.

A dare notizia della cosa è il Sindaco Paolo Lucchi, che appena ricevuti i due verbali ha voluto informarne immediatamente i capigruppo, in un’ottica di piena trasparenza. “Quasi superfluo sottolineare – riferisce il Sindaco Paolo Lucchi - che l’arrivo dei due verbali ha suscitato grande sorpresa, dal momento  che non avevamo ricevuto alcun segnale di possibili irregolarità, nonostante l’iniziativa abbia avuto un notevole risalto.  Insieme alla Provincia ci siamo mossi in quella occasione, così come in molti altri casi, animati dalla volontà di dare un segnale forte per spiegare ai cittadini i grossi problemi provocati dal patto di stabilità: opere pubbliche importanti e attese ferme al palo, cantieri (come quelli delle due rotonde) interrotti, pagamenti alle imprese congelati. Un quadro scoraggiante, che abbiamo ormai tutti imparato a conoscere e che, nonostante i 20 miliardi sbloccati dal recente decreto legge, resta ancora molto grave. Arrivo a dire che se le multe odierne serviranno ad attirare maggiormente l’attenzione su questi drammatici problemi e sulla loro soluzione, le pagherò più volentieri. Perché, a scanso di equivoci, è bene chiarire subito che, se le sanzioni previste negli odierni verbali saranno confermate dopo le verifiche del caso, me ne assumerò personalmente l’onere, insieme al resto della Giunta. Abbiamo compiuto quella scelta esclusivamente per una volontà informativa e di trasparenza, e non vogliamo in nessun modo che pesi economicamente sulla nostra comunità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento