Cronaca

Il Covid in Romagna, crescono i contagi ormai tutti della variante Delta. Il virus circola tra i giovani

"Anche il dato sui ricoveri è in lieve crescita, ma al momento la situazione negli ospedali romagnoli è largamente al di sotto del livello di guardia"

Continua ad aumentare il tasso di positività al Covid in Romagna. Nella settimana dal 2 all'8 agosto sono stati eseguiti 25.122 tamponi, registrando 1.312 nuovi casi positivi, con un tasso di positività del 5,2% (la scorsa settimana era del 4,2%). Si registra un ulteriore aumento dei nuovi casi in termini assoluti (+266). Cresce di conseguenza il tasso d’incidenza totale dei nuovi casi per 100.000 abitanti negli ultimi 7 giorni, ma in modo differente nei vari distretti dell’Ausl della Romagna.

Il distretto di Riccione, che nelle settimane precedenti aveva presentato un aumento molto significativo dei nuovi casi, mostra una decisa tendenza alla riduzione; Rimini e Rubicone si sono stabilizzati a livelli poco inferiori, mentre tutti gli altri distretti presentano una incidenza più bassa, ma in graduale aumento. L’aumento rimane particolarmente evidente nelle fasce d'età 11-24 anni.

Rispetto alle previsioni del Piano aziendale si registra un tasso di occupazione di posti letto da parte di pazienti affetti da Covid che ci pone nel livello verde. In totale sono ricoverati 46 pazienti, di cui 4 in terapia intensiva, in aumento rispetto alla settimana precedente. Nell’ultima settimana si sono registrati 4 decessi. In continuo aumento il numero dei soggetti vaccinati nei centri vaccinali aziendali (al 9 agosto 700.294 con prima dose e 557.086 con seconda dose a cui vanno aggiunte 64.938 dosi somministrate dai medici di base.

“I dati della settimana presa a riferimento – commenta Mattia Altini, direttore sanitario Ausl Romagna - evidenziano, rispetto alla precedente, un ulteriore incremento dei contagi dovuto anche e soprattutto alla maggior contagiosità della variante Delta, che è arrivata a rappresentare la totalità dei casi positivi registrati in Romagna. Anche il dato sui ricoveri è in lieve crescita, ma al momento la situazione negli ospedali romagnoli è largamente al di sotto del livello di guardia. Il virus sta circolando soprattutto nelle fasce dei giovani tra i 12 e i 24 anni che, muovendosi di più, sono più soggetti all’incidenza dell’infezione. C’è di buono che i dati sulle vaccinazioni mostrano un generale aumento delle coperture, in particolare tra i giovani e giovanissimi. Ma non basta: l’obiettivo resta quello di immunizzare velocemente più persone possibile, cercando di raggiungere chi ancora non si è vaccinato né prenotato. In tanti, questi giorni, hanno aderito alla campagna vaccinale itinerante ‘VacciniAmo la riviera’ scegliendo di proteggere sé stessi e gli altri. E’ però necessario che sempre più cittadini si vaccinino, dando prova di responsabilità. Così come è indispensabile, anche in vista del Ferragosto oramai alle porte, mantenere comportamenti corretti e rispettare tutte le misure anti contagio. Divertiamoci ma sempre con prudenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Covid in Romagna, crescono i contagi ormai tutti della variante Delta. Il virus circola tra i giovani

CesenaToday è in caricamento