Il Comune di Cesena aderisce al Manifesto regionale della Comunicazione interculturale

In Emilia-Romagna opera una fitta rete di punti capaci di informare e orientare i cittadini migranti, favorendone la cittadinanza attiva

Per una comunità più accogliente e informata. Il Comune di Cesena, su indicazione della Giunta, aderisce al “Manifesto della Comunicazione Istituzionale Intercultuale”,  nato nell'ambito del percorso formativo “Comunicazione istituzionale interculturale” realizzato dalla Regione Emilia-Romagna e da Anci Emilia-Romagna e finanziato nell'ambito del progetto "Fami CaspER 2", che ha anche lo scopo di promuovere l'inclusione degli studenti stranieri e di qualificare e facilitare l'accesso dei cittadini stranieri al sistema integrato dei servizi territoriali.

Il documento, elaborato da giornalisti, comunicatori pubblici e da altri soggetti operatori del settore nella pubblica amministrazione, indica le linee guida per un percorso vitale di integrazione sul territorio regionale a partire dagli enti locali che hanno il dovere di lavorare per promuovere una società più equa e inclusiva capace di rispondere in maniera puntuale ed efficace ai bisogni di tutte e di tutti. “L’adesione al Manifesto - commenta l’assessore all’Integrazione Carmelina Labruzzo - significa assumere una visione strategica della comunicazione pubblica interculturale in grado di sostenere buone pratiche di informazione, ascolto, confronto e partecipazione fra le istituzioni e la cittadinanza per promuovere l’inclusione e la coesione sociale. La Regione coordina e sostiene i Centri interculturali, tra cui il nostro Centro gestito da Asp Cesena Valle Savio e aperto nel 1998 proprio per offrire opportunità di incontro, di informazione, di orientamento e di consulenza a donne e uomini immigrati”.

In Emilia-Romagna opera una fitta rete di punti capaci di informare e orientare i cittadini migranti, favorendone la cittadinanza attiva, l'incontro e il confronto sia tra di loro che con il territorio. Gli ambiti di intervento del Centri sono: educazione interculturale in ambito scolastico; formazione e sensibilizzazione sui temi dell'immigrazione, dei diritti umani, dell'educazione alla pace, del confronto interculturale e interreligioso; promozione di sviluppo di dinamiche relazionali fra associazioni e cittadini, italiani e stranieri; riconoscimento e valorizzazione del patrimonio culturale e delle consuetudini dei Paesi d'origine; riconoscimento e valorizzazione delle differenze per favorire l'incontro fra donne di diversa provenienza, l’attivazione di strategie di auto-aiuto e l’emergere dei saperi delle donne migranti; percorsi di accompagnamento al protagonismo sociale e culturale di giovani figli di immigrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento