Cronaca

Il clacson suona per ore e diventa l'incubo per residenti e turisti: singolare denuncia per l'automobilista

Il giovane, qualche pomeriggio fa, aveva posteggiato la sua auto a Gatteo Mare, per poi allontanarsi. Improvvisamente, in modo autonomo, è cominciato a suonare il clacson

Un romeno di 28 anni, residente nel Milanese, è stato denunciato a piede libero dagli agenti della Polizia Locale dell'Unione Rubicone e Mare con l'accusa di "disturbo alla quiete pubblica". Singolare l'episodio: il giovane, qualche pomeriggio fa, aveva posteggiato la sua auto a Gatteo Mare, per poi allontanarsi. Improvvisamente, in modo autonomo, è cominciato a suonare il clacson: il suono, molto acuto intenso, non ha mai smesso e questo ha comportato la protesta degli albergatori, degli alloggiati e dei commercianti della zona, che esasperati non riuscivano nè a riposare nè a conversare al telefono o con i clienti.

La pattuglia intervenuta ha chiesto l'intervento sul posto del Vigili del Fuoco. Dopo circa un paio di ore si è presentato il proprietario della vettura - poi denunciato per disturbo alla quiete pubblica - e si è così scoperto che l'accaduto era stato causato da una riparazione "casereccia" del sensore dell'air-bag che aveva determinato poi un contatto all'interruttore del clacson dovuto alla colatura di adesivo causata dal caldo dell'abitacolo della vettura, in sosta sotto il sole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il clacson suona per ore e diventa l'incubo per residenti e turisti: singolare denuncia per l'automobilista

CesenaToday è in caricamento