Il 'Centro famiglie' trova una nuova casa: più spazi per l'incontro di bimbi e genitori

Il Centro, da quando venne avviato, ha sempre riscontrato l'interesse dei nuclei familiari  rappresentando un punto di riferimento per tutte le problematiche che possono rendere arduo il mestiere di genitori

Inaugurato con la presenza di tanti bambini dell'asilo nido il nuovo Centro per le Famiglie in via Ancona 310 nei locali dell'Asp Cesena Valle Savio antistanti la struttura protetta del “Nuovo Roverella”. Presenti il sindaco Paolo Lucchi e l'assessore alla politiche per il Benessere Simona Benedetti, per il centro hanno fatto gli onori di casa il presidente di Asp Cesena Alen Balzoni,  Claudia Piancastelli responsabile area minori e molte educatrici con alcuni anziani del Roverella. Lo spostamento del Centro delle Famiglie, dopo undici anni di permanenza in via ex Tiro a Segno è legato alla possibilità di utilizzare nuovi spazi più moderni ed anche meglio strutturati perchè la nuova sede da sempre ospita servizi educativi diurni dedicati esclusivamente ai bambini e ai loro genitori.

Il Centro, da quando venne avviato, ha sempre riscontrato l'interesse dei nuclei familiari  rappresentando un punto di riferimento per tutte le problematiche che possono rendere arduo il mestiere di genitori in particolare per i più giovani e per quelli in stato di necessità. I servizi offerti sono molteplici e vanno dal sostegno genitoriale, legislativo, sanitario, alla tutela dell'infanzia agli affidi e le adozioni senza tralasciare il supporto alla maternità per andare a spaziare nelle attività ricreative e di socializzazione. “Un centro per tutte le famiglie – dice Claudia Piancastelli – intese nella totalità dei  loro componenti dai più giovani agli anziani passando per i bambini. Qui potranno trovare un luogo dove chiedere aiuto o stare insieme ad altri”. Per favorire questo si mettono in campo una serie di servizi come lo sportello Informafamiglie, una newsletter mensile sugli eventi del territorio, consulenze educative. “Molto apprezzato – continua  Piancastelli – è lo spazio gioco per genitori e bimbi, un luogo dove incontrarsi con altri  insieme ai propri figli e passare alcune ore in compagnia. Al momento in ciascuno dei due corsi abbiamo undici iscritti. Qui è tutto gratuito, solo chiediamo una piccola quota per i laboratori”.

Questa attività si articola in due momenti legati alle fasce d'età dei bambini, infatti per i piccolissimi da 0 a 12 mesi il luogo è aperto da ottobre a giugno ogni martedì mattina dalle 10 alle 12.30, mentre per quelli dal primo anno al terzo si va da ottobre a giugno ogni giovedì mattina dalle 10 alle 12.30. Va anche ricordato che c'è una biblioteca dedicata ai bambini da zero a sei anni chiamata “Bibliostelle” attivata presso la Casa Rossa di Ponte Pietra dove è distaccato uno sportello Informafamiglie. “Questa nuova sistemazione – sottolinea il presidente di Asp Alen Balzoni – va incontro alle nuove esigenze che si sono andare a sviluppare nel tempo”. A questo riguardo sono in programma dei laboratori come quello di “Gioco e Motricita'”  curato dall'educatrice  Cecilia Valenti che inizierà l'undici di gennaio, inoltre “Musica Ragazzi” che partirà il 18 gennaio con quattro incontri proposti dall'istituto Corelli e dal conservatorio Maderna. Non mancherà un laboratorio dedicato ai genitori di bimbi molto piccoli, da sei a diciotto mesi dal  nome ”Ninna nanna, ninna oh...” sempre seguiti dal Corelli e dal Maderna. “Quello che andiamo ad offrire – conclude l'assessore Simona Benedetti – è un servizio completo che unito a tanti altri che fanno capo alla famiglia dimostrano la sensibilità dell'amministrazione verso queste problematiche che molto spesso interessano le giovani coppie le quali sovente si trovano impreparate ad affrontare la vita di genitori. La vecchia palazzina di via ex Tiro a Segno verrà ristrutturata e a primavera diventerà una Casa Famiglia per giovani ed anziani”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento