Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Il caldo non molla: emesso il bollettino per il terzo giorno da "bollino rosso"

Per il terzo giorno consecutivo l’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile ha emesso una Allerta Rossa

Per il terzo giorno consecutivo l’Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile, sulla base dei dati previsionali del Centro funzionale Arpae Emilia-Romagna, ha emesso una Allerta Rossa per temperature estreme e forte disagio bioclimatico. Il documento ha validità per tutta la giornata di sabato e indica una situazione sostanzialmente stazionaria nelle successive 48 ore. Persistono l’alta pressione e l’anticiclone africano, che spinge aria calda da sud-ovest. Solo la montagna emiliana occidentale risulta al riparo. Si prevedono temperature intorno ai 38° nei capoluoghi, fino a 33° lungo la fascia costiera. Tuttavia, alcuni segnali fanno ritenere che dal pomeriggio-sera di domenica il campo di alta pressione possa attenuarsi, provocando un percettibile calo delle temperature.

Venerdì la stazione dell'Arpae di Cesena ha registrato a Cesena una massima di 38,1°C, mentre a Martorano di 38,3°C. Picchi di oltre i 40°C a Roversano (40,7°C, Carpineta 40,9°C e Quarto 40,2°C). Rispetto al documento di giovedì, la nuova Allerta riduce le zone da "bollino rosso", ma in regione restano nella massima allerta ben 167 Comuni, erano 238 con l’Allerta precedente. Per la Romagna resta massima l'allerta per tutta la fascia di pianura pedecollinare, lungo l'asse della via Emilia e quindi Faenza, Forlì, Cesena e il territorio del Rubicone, oltre alle colline riminesi. Allerta arancione, invece a Ravenna, Rimini e in tutta la fascia costiera, oltre che nelle prime colline. Si respira solo nei Comuni di crinale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il caldo non molla: emesso il bollettino per il terzo giorno da "bollino rosso"

CesenaToday è in caricamento