I sindacati uniti: "Segnalate criticità nell'applicazione delle misure anti-Covid nelle aziende"

"In questi giorni,a seguito dell’emergenza Coronavirus, sono diverse le situazioni di difficoltà che ci vengono segnalate nell'applicazione delle misure di contrasto al Covid"

I Segretari Generali CGIL CISL UIL Bucci, Marinelli e Borghetti affermano: “Ora si governi con responsabilità le dinamiche all’interno delle imprese. Il protocollo condiviso tra organizzazioni sindacali, parti datoriali e Governo afferma il principio della priorità assoluta della salute e sicurezza dei lavoratori su ogni altro obiettivo dell’impresa”.

"In questi giorni, a seguito dell’emergenza Coronavirus, sono diverse le situazioni di difficoltà che ci vengono segnalate nell'applicazione delle misure di contrasto al Covid. Il Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure di contrasto e il contenimento della diffusione del Virus Covid-19 negli ambienti di lavoro - affermano i Segretari Generali di Cgil, Cisl e Uil - sono uno strumento fondamentale per garantire la salvaguardia della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, di fronte a questa situazione di emergenza sanitaria".

"Il protocollo - sottolineano i Segretari Generali - è uno strumento dettagliato che va attuato in tutti i luoghi di lavoro e prevede con chiarezza ciò che le imprese sono obbligate a fare da subito. Si definiscono nel merito, una serie di misure fondamentali per ridurre il rischio da contagio daCovid-19 nei luoghi di lavoro come l’informazione, le modalità di ingresso in azienda, le modalità di acceesso dei fornitori esterni, pulizia in azienda, precauzioni igieniche personali". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“C’è un principio molto  chiaro nel protocollo - concludono i Segretari Generali- e cioè che la prosecuzione dell’atttività lavorativa può avvenire solo in presenza di condizioni che assicurino alle persone adeguati livelli di protezione. Se questo non fosse possibile è previsto il ricorso al lavoro agile e agli ammortzzatori sociali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

  • Scontro frontale all'uscita dal parcheggio, il centauro trasportato d'urgenza in ospedale

  • Coronavirus, i nuovi casi a Cesena: un malato è in Terapia intensiva

  • Coronavirus, nuovo caso a Bagno di Romagna: tamponi per i contatti stretti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento