I 'nonni' di Casa Fracassi si raccontano, ecco l'iniziativa social della biblioteca

La casa di riposo è stata recentemente colpita da alcuni casi di Covid-19, come molte altre case di riposo in tutta Italia, che hanno portato purtroppo ad un lutto

Proseguono le iniziative della biblioteca Ceccarelli di Gatteo, che verosimilmente riaprirà il 18 maggio insieme alle altre biblioteche in Italia come da disposizioni governative. 

Nel frattempo non dimentica di celebrare la Festa dei Lavoratori con un progetto che sarà ospitato sulla sua pagina facebook e sul nuovo canale youtube che verrà così inaugurato per ospitare i contributi raccolti in questo periodo con l'iniziativa “La Ceccarelli non si ferma”.

Il nuovo progetto nasce dalla volontà e dall'iniziativa di due ex docenti di Gatteo e Cesena, Loretta Buda e Natalia Fagioli, attive come lettrici volontarie della biblioteca. E' proprio durante le letture organizzate dalla biblioteca presso la casa di riposo “Arturo Fracassi” di Sant'Angelo di Gatteo che hanno pensato di mettersi in gioco con un'ulteriore iniziativa intervistando gli anziani di Casa Fracassi per raccogliere le loro testimonianze di vita e preservarle così dall'oblio trasformandole in testi e racconti a cui dare voce. Il loro paziente lavoro di raccolta e trascrizione delle interviste e di elaborazione dei testi ha portato alla luce un vero e proprio tesoro, che la biblioteca Ceccarelli provvederà a pubblicare a puntate in questi giorni e renderà disponibile sul canale youtube il 1° maggio in occasione della Festa dei Lavoratori. 

Il tema dei “Racconti di Casa Fracassi” è stato infatti quello del lavoro, che ha segnato profondamente la vita dei protagonisti, abituati alla fatica e al sacrificio spesso fin da bambini. Emerge da queste storie un confronto con il presente che ci spinge a riflettere su quando davvero il patrimonio che custodiscono i nostri anziani, oggi ancora più fragili e a rischio , sia qualcosa di inestimabile, da proteggere ma ancora di più da raccogliere e trasmettere, perchè non scompaia con essi e sia di esempio e di stimolo alle generazioni che oggi si trovano a dover affrontare un mondo del lavoro stravolto e complesso. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Casa Fracassi è stata recentemente colpita da alcuni casi di Covid-19, come molte altre case di riposo in tutta Italia, che hanno portato purtroppo ad un lutto. Questa diventa dunque l'occasione per il paese per stringersi ancora una volta idealmente attorno ai suoi ospiti e rendere omaggio al loro duro lavoro che ci ha lasciato in eredità questo paese in cui oggi siamo chiamati a nostra volta a rimboccarci le maniche per la ripartenza in atto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento