rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Savignano sul Rubicone

I genitori di fronte alle dipendenze dei figli, si abbassa l'età di primo contatto con la droga: l'incontro pubblico

Dopo due anni, il punto sul lavoro di prevenzione delle dipendenze svolto della Polizia locale dell’Unione Rubicone e Mare

Giovedì 5 maggio 2022 alle 20 la sala Allende di Savignano sul Rubicone accoglierà un incontro pubblico su “Alcol e droghe tra i giovani e i giovanissimi: i genitori di fronte ai cambiamenti e alle trasgressioni dei figli”. Parteciperanno il Presidente dell’Unione Rubicone e Mare Filippo Giovannini, Silverio Zabberoni, Sindaco di Borghi, Mauro Tosi, Dirigente Scolastico dell’Istituto istruzione secondaria superiore “Marie Curie” di Savignano sul Rubicone, Catia Valzania, Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo di Savignano sul Rubicone, Mariacristina De Zardo, Presidente dell’Asd Savignanese Calcio, Samanta Arsani, funzionario della Regione Emilia Romagna, Alessandro Scarpellini, Dirigente del Servizio di Polizia locale dell’Unione Rubicone e Mare, Ivano Marchi di Acat (Associazione club alcologici territoriali) Romagna, Andrea Castellani, Maria Cristina Rinieri, Elisabetta Lazzarini e Roberta Monti della Comunità di San Maurizio di Borghi.

L’incontro offrirà un’occasione di restituzione del lavoro svolto dalla Polizia locale dell’Unione Rubicone e mare, impegnata dal 2018 in un progetto di prevenzione delle dipendenze messo in campo con la collaborazione della Comunità di San Maurizio e dell’associazione Acat della Romagna, che ha goduto anche del sostegno della Regione Emilia Romagna.

Nell’ambito del progetto sono stati realizzati sette incontri con gli studenti del biennio dell’istituto di istruzione secondaria superiore “Marie Curie” di Savignano sul Rubicone e sei incontri con gli alunni delle scuole medie di Savignano sul Rubicone, Roncofreddo e Gatteo. In considerazione dell’abbassarsi dell’età di primo contatto con gli stupefacenti, nel 2020 e nel 2021, pur con le limitazioni date dall’emergenza pandemica, sono stati introdotti otto ulteriori incontri con gli alunni di terza media dell’istituto comprensivo “G. Cesare” di Savignano sul Rubicone. Nel 2022 hanno partecipato i ragazzi delle giovanili della Savignanese calcio per un totale di tre incontri. Ad oggi il coinvolgimento è stato di circa 1.500 di giovani e giovanissimi del territorio.

“Gli incontri – spiega il Dirigente del Servizio di polizia dell’Unione Rubicone e Mare Alessandro Scarpellini - sono stati strutturati in modo da fornire ai ragazzi informazioni sulla normativa vigente e sulle conseguenze medico-sociali derivanti dall’uso e dall’abuso delle sostanze, anche attraverso l'esperienza decennale degli psicoterapeuti che lavorano con i giovani ospiti della comunità di San Maurizio e la testimonianza dei giovani stessi”.

Come sono andati questi incontri, cosa è stato detto ai ragazzi, come e perché sono stati promossi i momenti formativi e con quali aspettative saranno l’oggetto del momento pubblico del 5 maggio, che sarà un’occasione di rendicontazione anche del percorso svolto negli ultimi due anni dalla Savignanese calcio all’interno del progetto Figc “Tutela dei minori”, cui la società gialloblu come Scuola calcio Elite ha partecipato con in coinvolgimento della Polizia dell’Unione Rubicone e mare e della Comunità di San Maurizio e che si è concretizzato in incontri a cadenza settimanale.

“La Savignanese ha aderito al progetto in anticipo sulla Riforma dello Sport che lo rende requisito obbligatorio per la pratica dell’attività - afferma la Presidente Mariacristina De Zardo -. L’iniziativa ha riscontrato un’elevata partecipazione dei ragazzi e il supporto delle famiglie, il prossimo tema che affronteremo sarà quello del cyberbullismo, in collaborazione con la Questura di Forlì”.

“Invito le famiglie a partecipare a questo incontro pubblico – afferma il Presidente dell’Unione Rubicone e Mare -. Ascolteremo chi lavora quotidianamente in prima linea dando risposte ai bisogni dei ragazzi e mettendo a disposizione le proprie competenze per il loro benessere e quello delle famiglie, e in generale per tutto il territorio. La conoscenza è già una forma di prevenzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I genitori di fronte alle dipendenze dei figli, si abbassa l'età di primo contatto con la droga: l'incontro pubblico

CesenaToday è in caricamento