menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I finti tecnici fanno paura, anziana raggirata: i soldi e l'anello messi nel freezer spariscono

L'ultimo sgradevole episodio ha visto come vittima mercoledì mattina un'anziana 80enne di San Mauro

Sta diventando un fenomeno odioso quanto diffuso con segnalazioni che si ripetono praticamente tutti i giorni. Iniziano a far paura i finti tecnici che si 'intrufolano' o cercano di farlo nelle case per truffare in particolare le persone più fragili, come gli anziani.

"Sta girando un ragazzo adesso in via Emilia all'altezza di Case Finali che con prepotenza vuole le bollette. Dice che vuole le bollette della luce, senza nominare ditte o quant'altro. Ha un vestito azzurro e ha circa 25 anni". "Un giovane ragazzo in giacca scura e cravatta si presenta come 'incaricato del gas', inutile che dica altro. Attenzione zona Case Finali".  "Attenzione girano tre persone porta a porta che si spacciano per Hera/Enel, in zona Fiorita, adesso sono passati da me". Sono solo alcune delle segnalazioni praticamente giornaliere che vengono postate sul gruppo Facebook "CesenaSicura" su un fenomeno che desta una certa preoccupazione tra i cittadini di Cesena.

Una situazione che ha costretto Hera a diffondere una serie di consigli per evitare le truffe, sottolineando che "i propri operatori sono sempre identificabili dalla divisa e dal tesserino di riconoscimento e non sono autorizzati ad entrare all'interno delle abitazioni private per effettuare i controlli“.

L'ultimo sgradevole episodio ha visto come vittima mercoledì mattina un'anziana 80enne di San Mauro, in via Bastia. Due uomini si sono introdotti nella sua abitazione spacciandosi per tecnici Hera. Davvero odioso lo stratagemma messo in atto per ingannare la signora. I due hanno detto all'anziana che era necessario verificare che l'acqua nella sua abitazione non fosse infetta. Complice la psicosi da Covid, la signora è stata raggirata, con i due uomini che hanno messo in scena una finta operazione di sanificazione della casa, non dopo aver detto all'anziana di mettere soldi e un anello d'oro nel frezeer, unico posto in cui sarebbero stati al riparo durante la sanificazione. L'anziana è stata fatta 'accomodare' in una camera con i malviventi che hanno prelevato dal congelatore i soldi (circa 200 euro) e il monile, prima di dileguarsi. Sull'episodio indagano i Carabinieri della stazione di San Mauro. Anche le forze dell'ordine invitano a fare attenzione, sottolineando che quella della finta attività di bonifica dell'impianto idrico è una tecnica ricorrente messa in atto da chi fa questo tipo di raggiri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento