rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Coronavirus, i contagi settimanali nel Cesenate raddoppiano. In Romagna salgono anche i ricoveri

E' un contesto di aumento dei contagi in Romagna quello che emerge dal report settimanale dell'Ausl Romagna (18-24 ottobre)

Nel Cesenate solo 2 comuni possono vantarsi di essere 'Covid-free', cioè senza casi attivi e sono Sogliano e Verghereto, spiccano i 32 casi attivi di Mercato Saraceno, a Cesena attualmente sono 68. E' un contesto di aumento dei contagi in Romagna quello che emerge dal report settimanale dell'Ausl Romagna (18-24 ottobre). I casi settimanali aumentano, sono 835 (+213), aumenta anche il tasso di positività (da 2,4% a 3,0%). Nel Cesenate i contagi settimanali sono più che raddoppiati (da 66 a 142), restano molto alti i numeri di Ravenna (da 321 a 362), Rimini da 137 a 183, Forlì da 98 a 148. 

2 morti a Cesena

Cesena registra una classe di scuola media in quarantena per un focolaio Covid. Nel bollettino settimanale dell'Ausl Romagna emerge anche un aumento abbastanza consistente dei ricoveri (da 58 a 74), non aumentano fortunatamente i ricoveri in terapia intensiva (5). Si registra un tasso di occupazione di posti letto da parte di pazienti affetti da Covid, che pone l'Ausl romagnola nel livello 'verde 2', ossia un livello di occupazione dei posti letto in malattie infettive maggiore del 70%. 

In 7 giorni si sono contati 9 decessi per Covid, di cui 7 a Ravenna e 2 a Rimini.

“Il lieve aumento dei casi, registrato in questa settimana - commenta Mattia Altini, Direttore Sanitario Ausl Romagna - ci conferma ancora una volta che il virus continua a circolare, favorito anche dalla ripresa di tutte le attività e soprattutto dalla permanenza maggiore negli ambienti al chiuso, dato dalla stagionalità. Ma al momento ci conferma anche che l’alta percentuale di vaccinati raggiunta sul nostro territorio, rappresenta il più efficace antidoto alle conseguenze più gravi (ospedalizzazioni-terapie intensive) che l’infezione da Covid potrebbe produrre senza la barriera rappresentata dal vaccino. Usiamo questo strumento, unito alle importanti misure di sicurezza che ormai conosciamo per superare questi mesi invernali. Ci rendiamo conto che si tratta di esortazioni continue e ripetute da tempo, ma i dati ci confermano che questa è e rimane l’unica strada da perseguire”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, i contagi settimanali nel Cesenate raddoppiano. In Romagna salgono anche i ricoveri

CesenaToday è in caricamento