I cesenati arrivano dal Papa a Roma, l'omelia del vescovo: "Non dimentichiamo le sue parole"

Una giornata di forti emozioni per chi ha superato la fatica del risveglio alle 4 del mattino ed è giunto in Vaticano in pellegrinaggio

La visita del Papa a Cesena

Una giornata di forti emozioni per chi ha superato la fatica del risveglio alle 4 del mattino ed è giunto in Vaticano in pellegrinaggio. Lo scorso 1 ottobre Papa Francesco è venuto in visita alla Diocesi di Cesena - Sarsina e, come forma di ringraziamento e di risposta alle indicazioni ricevute, le comunità parrocchiali di Cesena - Sarsina unitamente a quelle bolognesi si sono recate alla Cattedra di San Pietro. Tante le emozioni: i canti, le testimonianze, il saluto di Gianni Morandi e poi verso mezzogiorno l'arrivo di Papa Francesco. C'erano anche il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e quello di Bagno di Romagna Marco Baccini a incontrare Papa Francesco e ricambiare così la sua visita. Insieme al primo cittadino anche il vicesindaco Carlo Battistini, gli assessori Simona Benedetti, Christian Castorri, Francesca Lucchi, Orazio Moretti, Lorenzo Zammarchi, il capo di Gabinetto Matteo Marchi, ognuno accompagnato dalla sua famiglia.

IL VIDEO: Gianni Morandi canta a sorpresa 'Romagna Mia' davanti al Papa

"Caro papa Francesco, come vescovo di questa amatissima Chiesa particolare credo che non avremmo potuto ricevere un dono più grande, più bello e più prezioso: la sua parola che è risuonata forte e profetica nella nostra piazza e in cattedrale; i suoi gesti così eloquenti e carichi di passione per l’uomo specialmente quello più sofferente, gli anziani, gli ammalati, i bambini - ha concluso l'omelia il vescovo di Cesena-Sarsina monsignor Douglas Regattieri durante la Messa - Un conto è per la gente vederla in televisione, un’altra cosa è ascoltarla a pochi metri e incontrarla nella propria città. Siamo venuti oggi per ringraziarla e le voglio dire che non dimenticheremo le sue parole; abbiamo raccolto le sue indicazioni; le consideriamo una traccia autorevole e provvidenziale per il nostro cammino di Chiesa diocesana. Dopo la sua visita ha presso avvio una serie di incontri formativi per laici sui temi della Dottrina sociale della Chiesa, non lasciando così cadere il suo invito a ‘non balconare’, ma di essere tutti protagonisti della vita sociale della nostra città. Qui davanti a lei oggi, nella cornice solenne di questa piazza che ci intimorisce un po’, vogliamo dirle che ci impegniamo a stare dentro alla vita da autentici cristiani, con il sorriso in volto perché illuminato da Cristo, nostra unica speranza. Le vogliamo dire, davvero con il cuore, ancora una volta: grazie, papa Francesco, le vogliamo bene".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento