Cronaca

"Ho bevuto grappa, ma dopo l'incidente": savignanese assolto

Era finito ruote all'aria in un torrente con la sua Bmw. Fortunatamente né uscì indenne, ma l'etilometro aveva evidenziato un tasso alcolemico a 1,50 grammi per litro. L'automobilista è stato assolto

Era finito ruote all'aria in un torrente con la sua Bmw. Fortunatamente né uscì indenne, ma l'etilometro aveva evidenziato un tasso alcolemico a 1,50 grammi per litro. L'automobilista, un 43enne savignanese, è stato assolto dall'accusa di guida in stato d'ebbrezza poiché il giudice non ha avuto la prova che l'uomo si fosse messo al volante dopo aver bevuto. L'imputato infatti ha spiegato di essersi scolato una bottiglia di grappa che aveva in macchina dopo l'incidente.


Il 43enne ha inoltre spiegato di averne bevuti circa 200 centilitri e che quella bottiglia doveva esser un regalo per un amico. Il giudice Barbara De Virgiliis, non avendo in mano contrarie certe rispetto a quanto affermato dall'imputato, ha deciso di assolvere il savignanese. La pubblica accusa era rappresentata dal magistrato Marzia Mariani, mentre il 43enne era difeso dall'avvocato Elisa Nardella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho bevuto grappa, ma dopo l'incidente": savignanese assolto

CesenaToday è in caricamento