rotate-mobile
Cronaca

Il Comune di Cesena appoggia i ricorsi di Hippogroup presentati al Tar del Lazio

L’intervento ad adiuvandum del Comune sarà seguito direttamente dall’Ufficio unico di Avvocatura civica interno all’Ente

Il Comune di Cesena si schiera a fianco della società Hippogroup Cesenate nella battaglia per la revisione dei criteri di classificazione degli ippodromi e dei parametri di erogazione delle sovvenzioni introdotti negli ultimi mesi. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato la delibera che autorizza il Sindaco a promuovere un intervento ad adiuvandum nei due ricorsi presentati da Hippogroup presso il Tar del Lazio per sostenere le ragioni della società che gestisce l’Ippodromo del Savio.

"A condurci a questa decisione - specifica il sindaco Paolo Lucchi - è stata soprattutto la volontà di tutelare gli interessi di Cesena e dei cesenati, a cominciare dai lavoratori coinvolti con le loro famiglie e dalle molte imprese in vario modo collegate all’attività dell’impianto. Infatti, l’Ippodromo del Savio risulta fortemente penalizzato dai due decreti emanati dal Sottosegretario di Stato alle Politiche agricole alimentari e forestali. In particolare, sulla base dei criteri indicati dal Ministero, il nostro Ippodromo rimarrebbe escluso dal numero di quelli considerati ‘strategici’, con conseguenze negative sia sotto il profilo tecnico-sportivo che economico".

"E questo danneggerebbe non solo i gestori, ma anche i lavoratori impiegati nella struttura, e l’intera città di Cesena, che rischierebbe di vedere ridursi l’indotto economico nel territorio comunale - prosegue Lucchi -. Non va, infine, trascurato il rischio reale che, in questo nuovo quadro, si riduca anche il valore del immobiliare del complesso, che è di proprietà comunale”. L’intervento ad adiuvandum del Comune sarà seguito direttamente dall’Ufficio unico di Avvocatura civica interno all’Ente. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Cesena appoggia i ricorsi di Hippogroup presentati al Tar del Lazio

CesenaToday è in caricamento