Hera, il progetto nelle scuole: si riaccende la "Grande Macchina del Mondo"

Si può imparare a essere bravi cittadini fin da piccoli. Questa la convinzione del Gruppo Hera, che porta, per il decimo anno consecutivo, il progetto nelle scuole

Al via la decima edizione del progetto didattico gratuito del Gruppo Hera, che lo scorso anno ha coinvolto oltre 11.200 studenti a Forlì-Cesena. Un programma ricco per un totale di 122 attività mirate a fornire agli studenti strumenti e stimoli per favorire buone pratiche quotidiane per il rispetto dell’ambiente. È possibile fare richiesta di partecipazione online fino al 20 ottobre.

Si può imparare a essere bravi cittadini fin da piccoli. Questa la convinzione del Gruppo Hera, che per questo porta, per il decimo anno consecutivo, all’interno delle scuole di ogni ordine e grado il progetto didattico gratuito di educazione ambientale La Grande Macchina del Mondo. In Emilia Romagna nella scorsa edizione sono stati coinvolti oltre 102mila in quasi 4.600 classi. Numeri importanti che pongono ‘La Grande Macchina del Mondo’ tra le iniziative di educazione ambientale più importanti nel panorama nazionale per l’attualità delle tematiche, le metodologie utilizzate e la qualità dell’offerta didattica.Anche quest’anno, il progetto è patrocinato dall’Ufficio Scolastico Regionale.

Aperte le iscrizioni sul sito Hera fino al 20 ottobre

Fino al 20 ottobre gli insegnanti del territorio servito possono iscrivere le proprie classi primarie e secondarie di primo grado alle iniziative didattiche de La Grande Macchina del Mondo, sul sito www.gruppohera.it/scuole. Qui è possibile consultare il ricco ventaglio delle proposte Hera per gli studenti dai 4 ai 14 anni, per un totale di 75 laboratori, incontri e visite a scelta dedicati ai temi acqua, energia e ambiente.

Le attività sono studiate in modo differenziato e mirato per le scuole dell’infanzia, le primarie e le secondarie di 1° grado. Per progettarle e realizzarle la multiutility si avvale della competenza e professionalità delle cooperative locali specializzate in educazione ambientale La Lumaca, Atlantide, Antartide e Il Millepiedi e della partecipazione del CIREA (Centro italiano di ricerca ed educazione ambientale) - Dipartimento di Bioscienze dell’Università di Parma. Lo scorso anno l’iniziativa ha coinvolto nel territorio di Forlì-Cesena 408 classi, 124 scuole, per un totale di oltre 8000 studenti.

L’offerta didattica per il nuovo anno scolastico

Il progetto di Hera per l’anno scolastico 2019/2020 offre a insegnanti e ragazzi percorsi coinvolgenti e partecipativi che escono dai libri scolastici, integrandosi ai programmi ministeriali, con nuovi stimoli, spunti, approcci attraverso laboratori, spettacoli, giochi di squadra per sensibilizzarli sui temi dell’economia circolare, della riduzione dei rifiuti, dell’efficienza energetica e della tutela della risorsa idrica. Particolare attenzione verrà prestata quest’anno al tema “plastic free”, sempre più rilevante nel dibattito internazionale sull’ambiente e sulla salvaguardia dei mari.

Ogni percorso prevede tre momenti, con un’attività propedeutica, un incontro a scuola e un’attività finale che include strumenti di approfondimento per gli insegnanti e tanti materiali e attività da condividere in famiglia.

Per gli studenti più piccoli sono previsti i consueti laboratori di teatro, gli atelier creativi e le letture che, introdotte la scorsa edizione, hanno riscontrato un grande successo. Per la scuola primaria ci saranno laboratori, giochi a squadre e metodologie didattiche innovative. Come i silent book, libri senza parole che raccontano per immagini, e i coding, attività di programmazione informatica in forma di gioco, già conosciuti ma rinnovati e con attività diversificate tra il biennio e il triennio. Torna a grande richiesta, nelle scuole secondarie di I grado, l’Oxford Style Debate, il dibattito a squadre che segue una metodologia molto usata dagli anglosassoni che stimola competenze trasversali a matrice didattica ed educativa. Alle scuole secondarie di II grado, invece, è dedicata la nuova edizione di un pozzo di scienza.

Un pozzo di scienza: la resilienza entra negli istituti e nei licei emiliano-romagnoli

“Ri-adattiamoci”, con questo motto e 47 attività a disposizione riparte nelle scuole secondarie di secondo grado un pozzo di scienza: quest’anno i riflettori si accenderanno, infatti, sulla resilienza, ovvero la capacità di resistere alle avversità e adattarsi alle mutate condizioni. Un tema quanto mai attuale alla luce della crisi ambientale che sta colpendo il pianeta, che costringerà tutti i cittadini a imparare nuovi modi per adattarsi e per rispettare le regole che l’ambiente ci impone. Solo così potremo mitigare le conseguenze del cambiamento climatico. Si rinnovano le Science Stories, gli incontri interattivi con docenti, scienziati, giornalisti esperti e giovani ricercatori, e le Game Conference, dall’approccio pratico ed esperienziale, come i Laboratori hands-on e Play Decide
Ma non è finita qui: un pozzo di scienza porta i ragazzi anche fuori dalle aule, con visite ai Dipartimenti Scientifici, laboratori di sviluppo analisi, aziende all’avanguardia del territorio in ricerca, tecnologia e sostenibilità.

Le classi potranno fare richiesta per aderire al progetto dal 1° di ottobre al 17 di novembre. Tutte le iniziative sono ideate e organizzate in collaborazione con i professionisti di Comunicamente e con gli educatori e divulgatori scientifici di Tecnoscienza e Immaginario Scientifico, le informazioni e il programma completo saranno consultabili online. Lo scorso anno nella sola provincia di Forlì-Cesena sono state coinvolte in un pozzo di scienza quasi 130 classi per un totale di 3.200 studenti.

Itinherario Invisibile: le visite reali e virtuali agli impianti della multiutility

Non poteva mancare anche quest’anno l’Itinherario Invisibile, il ciclo di visite, reali e virtuali, ai principali impianti gestiti da Hera sul territorio, che ha coinvolto più di 1.800 ragazzi nell’edizione passata. Gli alunni delle classi quarte e quinte delle scuole primarie e delle secondarie di 1° e 2° grado, potranno così vivere da vicino la gestione di servizi importanti per i cittadini.
Educational Box a disposizione di tutti gli insegnanti
Nella sezione del sito Hera dedicata alle scuole è disponibile anche una sezione speciale e aperta a tutti i docenti con tanti contenuti, da utilizzare in classe: 12 Educational Box con schede di approfondimento, video, giochi ed esperimenti da consultare e scaricare sui temi acqua, energia e ambiente, adatti a ogni ordine e grado/fascia di età. Uno strumento prezioso per gli insegnanti che vogliono comunque approfondire con i propri studenti le tematiche della sostenibilità in autonomia.

Educational Kit online anche per cittadini e famiglie: tutti possono imparare fare la differenza

Online, sempre nella sezione del sito Hera per le scuole, è infine possibile accedere a tantissimi materiali anche per le famiglie e per tutti coloro che vogliono essere protagonisti attivi nella tutela dell’ambiente. Basta accedere all’area dedicata per trovare innovativi Educational Kit che propongono laboratori sul riciclo creativo, eco-giochi sui temi acqua, ambiente ed energia e letture green sulla sostenibilità e il futuro del pianeta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La notte trasgressiva a tre col transessuale finisce a sassate: nei guai coppia di fidanzati

  • Vinse 500mila euro al gratta e vinci, ora apre un'osteria "come quelle di una volta"

  • Operazione incredibile al "Bufalini": musicista operato al cervello mentre suona il pianoforte

  • Savio in piena, frane in collina ed allagamenti in riviera: il maltempo fa paura

  • La colpisce con lo specchietto mentre cammina sul ciglio della via Emilia: anziana ferita

  • Scirocco e alta marea a Cesenatico, gli stabilimenti spariscono. "Acqua in strada a Valverde"

Torna su
CesenaToday è in caricamento