rotate-mobile
Cronaca Savignano sul Rubicone

"Guerra" allo spaccio, arrivano i fondi: prevenzione nelle scuole ma anche più personale e videosorveglianza

Fondi per il contrasto dello spaccio di droga sono in arrivo a Savignano sul Rubicone da parte del Ministero dell'Interno

Fondi per il contrasto dello spaccio sono in arrivo a Savignano sul Rubicone da parte del Ministero dell'Interno che ha messo a disposizione finanziamenti per i Comuni nell’ambito della lotta agli stupefacenti.

Nella provincia di Forlì-Cesena uno dei progetti ammessi a finanziamento è quello presentato dal Comune di Savignano sul Rubicone. Lo scorso 1° ottobre il progetto è stato esaminato e approvato dal Comitato provinciale per la sicurezza e l'ordine pubblico e poi trasmesso a Roma.

Le Prefetture dei capoluoghi di Regione hanno avuto l'incarico di coordinare e gestire i progetti ammessi dal Ministero.  È recente da parte della Prefettura di Bologna la messa a disposizione della prima tranche del finanziamento accordato, che ammonta a complessivi 27.850 euro tutti destinati al progetto di Savignano sul Rubicone.

 Una prima tranche di tale somma è ora stata messa a disposizione dell'Unione Rubicone e mare, in virtù del conferimento da parte del Comune di Savignano sul Rubicone della funzione di Polizia locale. Il progetto finanziato prevede sia azioni preventive, dirette a deprimere la domanda di stupefacenti, sia azioni repressive dirette a colpire l'offerta. Nel dettaglio sono programmate campagne di informazione e sensibilizzazione,  con il supporto della Comunità San Maurizio di Borghi, con la quale già sono da tempo in essere efficaci rapporti di collaborazione  rivolta principalmente alla popolazione scolastica; l’assunzione di nuovo personale a tempo determinato per potenziare temporaneamente l'organico e migliorare il presidio del territorio; il dislocamento di impianti di videosorveglianza amovibili HQ, da collocare di volta in volta negli spazi pubblici ritenuti più a rischio.

“Il nostro impegno sul campo del contrasto allo spaccio e, più in generale, al degrado urbano non è mai mancato ed è sempre stato massimo – afferma il Comandante della Polizia locale dell’Unione Rubicone e mare Alessandro Scarpellini -. Queste risorse ci consentono di intensificarlo e di concentrare il nostro lavoro sulla prevenzione, soprattutto al riguardo dei giovani che, purtroppo, sempre più precocemente corrono il rischio di cadere nella trappola di un uso disinvolto e superficiale di sostanze che possono rovinare la vita a loro, alle loro famiglie ed in un’ultima analisi ad un’intera comunità”.

 “L’ennesimo riconoscimento alla nostra Polizia locale oltre che una conferma, è un’ulteriore sicurezza – afferma il Sindaco Filippo Giovannini -. Le scelte fatte finora ci stanno premiando, l’operato del nostro Comando raccoglie frutti. Ringrazio il Comandante e tutto il servizio per la costanza, l’impegno e anche l’iniziativa messa in campo che permette di cogliere le opportunità a vantaggio di tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Guerra" allo spaccio, arrivano i fondi: prevenzione nelle scuole ma anche più personale e videosorveglianza

CesenaToday è in caricamento