menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

San Valentino e Carnevale, il bilancio della Guardia di Finanza: fioccano i sequestri di articoli

E' questo il bilancio di una serie di controlli svolti dai militari del comando provinciale della Guardia di Finanza

Oltre 300mila euro di articoli sequestrati in concomitanza delle ricorrenze di San Valentino e Carnevale. E' questo il bilancio di una serie di controlli svolti dai militari del comando provinciale della Guardia di Finanza di Forlì nell'ambito di un piano straordinario svolto su tutto il territorio nazionale e disposto dal comando generale del corpo. La merce sequestrata, rinvenuta in negozi di Forlì, Cesena e Savignano sul Rubicone, è risultata essere nella maggior parte dei casi non conforme agli standard di sicurezza richiesti dalla normativa comunitaria e nazionale.

Per tale motivo, sono state segnalate amministrativamente quattro persone mentre due sono i denunciati all’autorità giudiziaria di Forlì per la violazione dell’articolo 517 del codice penale (vendita di prodotti industriali con segni mendaci). Nell’attività di servizio si è posta particolare attenzione ai prodotti colpiti da divieto di vendita imposto dal Ministero della Salute nonché segnalati nell’ambito del sistema di allerta rapido Rapex (Rapid Alert System for non-food consumer products) dell’Unione Europea sui prodotti pericolosi (un sistema attraverso il quale le Autorità nazionali degli Stati membri notificano alla Commissione Europea i prodotti che rappresentano un rischio grave per la salute pubblica e per la sicurezza dei consumatori) che, nonostante i molteplici sequestri condotti su tutto il territorio nazionale e provinciale dalla Guardia di Finanza, possono ancora trovarsi in circolazione.

Nell’ambito del controllo economico del territorio, la Guardia di Finanza di Forlì, da inizio anno ha già sequestrato circa 700mila prodotti illecitamente commercializzati e segnalato 7 persone, mediante una sistematica pianificazione dei servizi nel settore, con l’effettuazione di mirati piani di intervento, che verranno implementati nella prossima stagione estiva. "L’intensificazione dell’attività del Corpo a contrasto degli illeciti economico-finanziari connessi al commercio di prodotti non sicuri e/o contraffatti persegue un duplice obiettivo - viene spiegato dalle Fiamme Gialle -: salvaguardare l’economia legale e gli imprenditori onesti, cui si affianca l’imprescindibile esigenza di tutelare la salute e la sicurezza dei consumatori, soprattutto di quelli più piccoli".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento