Cronaca

Grigliate al parco del Savio: "Fuoco vivo e immondizia. Servono controlli"

Il luogo di cui si parla è il parco del Savio in via Roversano, all'altezza della centrale elettrica

Un'immagine del bivacco

D'estate è molto bello fare le grigliate all'aperto, in mezzo al verde, con gli amici. Se si tratta di un giardino o di un'area attrezzata va benissimo, ma se si sceglie come scenografia un parco pubblico non è proprio il massimo, anzi accendere fuochi negli spazi cittadini destinati a verde pubblico è quasi sempre vietato accendere fuochi senza la preventiva autorizzazione dell'amministrazione comunale (se non si tratta di barbecue appositamente predisposti e collocati in spazi individuati e delimitati). Ma c'è chi se ne frega bellamente delle regole oppure, peggio ancora, non le conosce nemmeno. A lamentare una situazione pericolosa è un lettore di Cesenatoday che, dopo aver ripulito una, due e tre volte il parco Savio di via Roversano dai resti di chi si è divertito a banchettare senza rimettere a posto, si è stufato e chiede l'intervento delle forze dell'ordine o di chi di dovere.

Il luogo di cui parla è il parco del Savio in via Roversano, all'altezza della centrale elettrica. "In questo periodo gruppi di persone penso straniere perché vedo le auto parcheggiate che hanno targhe non italiane - spiega Matteo - fanno grigliate con fuoco vivo e poi lasciano imondizia dappertutto, scaricando anche oli e prodotti che inquinano l'ambiente". Matteo, che è nato in quella zona, ha cercato per un po' di limitare il disagio provocato dagli "sporcaccioni", ripulendo il parco, ma ora si è stancato. "Non ho mai visto un controllo delle forze dell'ordine in zona - conclude Matteo - sono sicuro che potrebbero fare multe salate". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grigliate al parco del Savio: "Fuoco vivo e immondizia. Servono controlli"

CesenaToday è in caricamento