Cronaca

Green pass europeo, l'avvocato cesenate spiega tutto quello che c'è da sapere

Lunedì 14 giugno alle ore 18:30 in diretta sulla pagina Facebook del Partito Democratico di Cesena si parlerà del nuovo Green pass europeo

Lunedì 14 giugno alle ore 18:30 in diretta sulla pagina Facebook del Partito Democratico di Cesena si parlerà del nuovo Green pass europeo. Il Segretario comunale PD Cesena, Lorenzo Plumari, dialogherà con l’avvocato cesenate Caterina Monteleone per comprendere al meglio quali saranno le novità che verranno introdotte dal nuovo documento digitale europeo che, dopo l’approvazione di ieri in Parlamento europeo, partirà ufficialmente il primo luglio e consentirà gli spostamenti all'interno dell'Unione con maggiore semplicità, oltre che l’accesso a locali e feste, e quindi una ripresa turistica, economica e culturale dei Paesi membri. È inoltre necessario fare chiarezza sulla differenza tra il green pass europeo e quello italiano, introdotto dal Decreto riaperture del 18 maggio scorso e valido solo all’interno del territorio nazionale.

“Il nostro obiettivo – afferma Lorenzo Plumari – deve essere quello di poterci godere un’estate in piena sicurezza, con regole chiare e certe, ma con quella libertà di movimento che dobbiamo recuperare per un auspicato ritorno alla normalità. Siamo consapevoli del fatto che il turismo rappresenti un pilastro del Pil nazionale e un pezzo forte dell’economia romagnola, grazie alla riviera, alla montagna, alle città d'arte e termali. Così come il settore del wedding e delle discoteche. Settori che sono già pronti per partire ma che dovranno aspettare l’entrata in vigore ufficiale del green pass europeo. Su questo si poteva e si doveva fare di più e con maggiore celerità, anche perché, nel frattempo, i singoli Paesi si sono organizzati indipendentemente per attirare turisti stranieri. La stessa cosa sta avvenendo in Italia, dove il turismo è ripartito localmente, ma è ancora frenato a livello internazionale. In questo modo si crea una confusione che non permette al cittadino di orientarsi nel migliore dei modi e proprio per questo motivo auspichiamo che il tanto atteso green pass europeo parta almeno con indicazioni certe e precise".

"L’estate 2021 – prosegue – dovrà infatti rappresentare un vero e proprio rilancio per il settore turistico e l'Emilia-Romagna è pronta per tornare a essere una meta appetibile e sicura. La situazione attuale ci fa ben sperare, l'efficacia dei vaccini è infatti sotto gli occhi di tutti, i dati epidemiologici delle ultime settimane parlano chiaro e in questa direzione dobbiamo proseguire senza tentennamenti. L'Ausl Romagna, in questo senso, sta facendo un grande lavoro con un'organizzazione impeccabile nei suoi hub vaccinali e accogliamo positivamente la novità presentata nei giorni scorsi dal Direttore Generale dell'Ausl Romagna Tiziano Carradori che ha lanciato la vaccinazione 'last minute', con l'obiettivo di colmare i vuoti della campagna vaccinale dedicata agli operatori turistici”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass europeo, l'avvocato cesenate spiega tutto quello che c'è da sapere

CesenaToday è in caricamento