menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Nella foto di Nicola Dalmo la grandine caduta in autostrada

Nella foto di Nicola Dalmo la grandine caduta in autostrada

Grandine e vento fanno paura, notte di lavoro per i Vigili del Fuoco. E tornerà il freddo

L'instabilità, con due nuclei temporaleschi, ha colpito a macchia di leopardo: l'accumulo delle precipitazioni oscilla infatti tra 5 e 20 millimetri

Lunedì di Pasquetta soleggiato dopo la furia temporalesca che ha attraversato nella tarda serata di domenica il cesenate. Un impulso di aria fresca in quota ha favorito la formazione dei cumulonembi, le nubi imponenti del temporale. Il mix esplosivo e particolarmento turbolento si è manifestato non solo con lampi e tuoni, ma anche con violente raffiche di vento, che sulla costa hanno toccato anche i 100 chilometri orari, e biglie di ghiaccio. L'instabilità, con due nuclei temporaleschi, ha colpito a macchia di leopardo: l'accumulo delle precipitazioni oscilla infatti tra 5 e 20 millimetri. Particolarmente colpita è stata l'area tra Cesena e Savignano. Notte di lavoro per i Vigili del Fuoco, alle prese con una ventina di interventi per alberi e cartelloni pubblicitari danneggiati dal vento. Vi è stato anche qualche piccolo allagamento, poi assorbito con l'attenuarsi dei rovesci.

COLPO DI CODA INVERNALE - Dopo il temporaneo miglioramento, è previsto un brusco raffreddamento tra martedì e mercoledì. Un'irruzione di aria fredda dall'Artico determinerà una consistente diminuzione delle temperature, stimata tra i 10 e 15°C. Un colpo di coda invernale, che si manifesterà con precipitazioni a carattere di rovescio temporalesco e persino il ritorno della neve sui rilievi. Per martedì il servizio meteorologico dell'Arpae prevede iniziali condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso, con aumento dell'instabilità nel corso della giornata con possibilità di precipitazioni sparse localmente anche a carattere di rovescio. E' prevista un'attenuazione dei fenomeni in serata, con residui rovesci sul settore costiero e sui rilievi romagnoli nel corso della notte. Sui suddetti rilievi in tarda serata e nottata non si esclude anche la possibilita' di qualche fiocco di neve a quote superiori i 1000 metri.

BRUSCO CALO DELLE TEMPERATURE - Le temperature sono attese in diminuzione, con le minime tra 8 e 11 gradi, mentre le massime tra i 15 gradi del settore costiero e 18 gradi delle pianure più occidentali. I venti, inizialmente deboli, tenderanno a ruotare da nord-est e a rinforzare lungo la costa dove, dal pomeriggio tenderanno a divenire moderati. Il mare sarà inizialmente poco mosso, con moto ondoso in aumento dalla tarda mattinata fino a mosso sotto costa e molto mosso al largo. Mercoledì il cielo tenderà rapidamente a schiarirsi, ma farà particolarmente freddo, con temperature massime che non andranno oltre i 13 gradi. I venti soffieranno dai quadranti nord-orientali con rinforzi sulla costa, mentre il moto ondoso del mare sarà in attenuazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento