Gozzoli: "Troppi assembramenti, penso di stoppare il take away. Notte Rosa? Sarà rivoluzionata"

Il sindaco di Cesenatico sulla movida: "Ho visto troppe persone senza mascherine e senza distanziamento sociale. Non è un bel segnale per il nostro territorio che deve ripartire"

"E' accaduto a Cesenatico ma anche in tutta Italia in quella che è stata definita la prima settimana di libertà, io avevo parlato di ripresa graduale non di un 'liberi tutti', ma molti se ne sono fregati". Non ha usato giri di parole il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli in diretta Facebook. Sullo sfondo ovviamente il problema degli assembramenti nei luoghi della movida. Le segnalazioni nel fine settimana non sono mancate a Cesenatico come a Cesena.

 "Ho visto troppe persone senza mascherine e senza distanziamento sociale. Non è un bel segnale per il nostro territorio che deve ripartire, dobbiamo convivere con le misure di sicurezza". Gozzoli ha detto che  "ognuno di noi è responsabile, a prescindere dai controlli, controllare ogni singola piazza, ogni via e ogni attività è impossibile. Non voglio fare la morale ma bisogna migliorare sotto questo aspetto anche sulle spiagge libere, e già a partire dal prossimo fine settimana". Per questo il sindaco di Cesenatico ha chiesto un incontro in Prefettura.

"Sto valutando un'ordinanza comunale per vietare il take away di bevande alcoliche e vietarne il consumo sul suolo pubblico, sono misure difficili, da valutare bene, ma possono servire per limitare gli assembramenti". Poi Gozzoli ha precisato che "non è stata sospesa dall'amministrazione comunale nessuna attività di stabilimenti balneari, quelle che circolano sono fake news. L'unica attività sospesa risale alla settimana scorsa, per inottemperanza delle ordinanze governative precedenti".

"Nella giornata di sabato ci sono stati problemi anche sulle spiagge libere e dal prossimo fine settimana i problemi potrebbero
aumentare. Gli aperitivi all'aperto si possono fare, ma nel rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro, come al ristorante". 

Altro tema 'caldo' la "Notte Rosa". Gozzoli è stato molto chiaro: "Chiamarla Notte Rosa è un modo per dare un segnale di speranza, ma sarà assolutamente rivoluzionata, senza concerti e senza assembramenti. Il tema del rosa ci sarà, non sicuramente i grandi eventi. Scordiamoci - ha ribadito più volte il sindaco - i mega-eventi a cui eravamo abituati". "Sabato sul porto canale - ha concluso Gozzoli - dove la strada è stretta ho visto personalmente molte persone senza mascherina, è un gesto di rispetto indossarla, soprattutto verso gli altri".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il primo studente positivo a scuola, tutta la classe va in quarantena

  • La loro passione diventa un'avventura dolcissima: due amiche aprono una biscotteria-pasticceria

  • Dopo l'influencer al Grande Fratello Vip una cesenate a Uomini e Donne: "Voglio conquistare il tronista"

  • Coronavirus, "focolaio" nell'azienda di consegne, 12 lavoratori positivi al tampone

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento