rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Sarsina

L'arrivo degli Umbri, da Tito Maccio Plauto a San Vicinio: storia e fumetti per immergersi nella Sarsina antica

Dal libro si evince che la comicità dell'umbro Tito Macio Plauto si formò proprio nei luoghi più bassi di Roma, dove doveva lavorare per pagare i debiti accumulati

Se nel sesto secolo avanti Cristo, nelle colline del riminese abitavano gli Etruschi, nelle colline dell'alta valle del Savio (tra cui Sarsina) si insediarono gli Umbri, forse proprio a causa delle pressioni degli etruschi che spingevano da sud. Addirittura furono loro a fondare la città "Sassina" e a costruire i primi insediamenti con capanne a base rettangolare e a praticare pastorizia e agricoltura. Questo e molto altro si trova nel libro - pubblicato da qualche tempo fa ma sempre attuale - "Storia di Sarsina antica. Dalle origini alla costruzione della Cattedrale XI secolo". Un libro particolare, adatto anche alle scuole, perché è una graphic novel, una storia raccontata con disegni molto efficaci e a tratti anche divertenti realizzata da Antonio Dal Muto. E' un libro in cui, leggendo, per esempio, i dialoghi di Tito Macio Plauto prima con gli amici di Sarsina, poi con quelli di Roma, il lettore viene immerso in una storia quasi attuale, come se si svolgesse proprio sotto i nostri occhi.

Dal libro si evince che la comicità dell'umbro Tito Macio Plauto si formò proprio nei luoghi più bassi di Roma, dove doveva lavorare per pagare i debiti accumulati. Acquisì quel linguaggio un po' scurrile, fatto di doppi sensi, lontanissimo dal latino di Cicerone o Cesare, e che gli diede la forza creativa di scrivere commedie come "Il panciapiena" e "Lo schiavo di debiti". Ma nel libro, ovviamente, non si parla solo di uno dei cittadini più illustri di Sarsina, ma si fanno supposizioni architettoniche ipotizzando dove si potessero trovare le terme, l'anfiteatro o le bellissime domus di cui ci sono ancora delle testimonianze come per il "Trionfo di Dioniso" presso il locale museo. Si parla dei collegamenti diretti con Classe, Ravenna, Roma, dell'incendio del secondo secolo d.c., del fortissimo terremoto che sconvolse Sassina, della storia di San Vicinio, vescovo, asceta con la catena al collo e riconosciuto autore di parecchi miracoli. 

La storia va avanti con le invasioni barbariche per finire con la costruzione, circa nell'anno Mille, della bellissima cattedrale romanica di Sarsina che, con le parole del sarsinate Efrem Satanassi, si può descrivere "come una novella araba fenice, sorta dalle ceneri di un preesistente tempio pagano, eretta dalla forza di una nuova fede, ecco la Basilica Cattedrale che fu sede viva e autorevole di una fresca comunità cristiana...la cattedrale, sacro museo di storia spirituale, si porge allo sguardo come il compendio di valori e testimonianze prodottesi nel tempo e reviviscenti nella devozione che ne perpetua l'attualità...essa è il più solido punto di riferimento per le innumerevoli generazioni". Antonio dal Muto ha realizzato anche "La Romagna dell'Ottocento a fumetti", "La vita di Pellegrino Artusi a fumetti", "Cesena di una volta". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'arrivo degli Umbri, da Tito Maccio Plauto a San Vicinio: storia e fumetti per immergersi nella Sarsina antica

CesenaToday è in caricamento