Gli studenti del Comandini rinnovano l’adozione del sottopassaggio Cervese

Venerdì mattina i ragazzi della I A, accompagnati dal loro preside Vincenzo Morrone, sono arrivati nella Sala degli Specchi per firmare il protocollo d’intesa

Gli studenti dell’istituto Comandini rinnovano il loro impegno per prendersi cura del sottopasso Cervese (quello che collega corso Cavour alla zona Vigne). E lo fanno in modo ufficiale, attraverso un formale accordo con il Comune di Cesena. Venerdì mattina i ragazzi della I A, accompagnati dal loro preside Vincenzo Morrone, sono arrivati nella Sala degli Specchi per firmare il protocollo d’intesa che sancisce la nuova collaborazione, quattro anni dopo la prima adozione del sottopasso da parte dell’istituto. Ad accoglierli il sindaco Paolo Lucchi, che ha sottoscritto l’atto per conto del Comune, e l’assessora ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi. "Si tratta di un vero e proprio passaggio del testimone - osservano gli amministratori - con gli allievi di oggi pronti a prendere il posto dei loro colleghi che nel  2014 intrapresero il progetto e che ora, arrivati in quinta, stanno per uscire dalla scuola. Con questa firma ognuno degli studenti della I A si è assunto personalmente il compito di prendersi cura di questo spazio e di coinvolgere la cittadinanza in una riflessione sul valore dei beni comuni. Per questo, come già quattro anni fa, abbiamo aderito con entusiasmo all’iniziativa".

Il protocollo

Il protocollo firmato indica gli impegni assunti dalle due parti. Nel dettaglio, gli studenti provvederanno a controllare quotidianamente lo stato del sottopasso e segnalare eventuali problemi all’amministrazione comunale ma soprattutto progetteranno e realizzeranno un intervento di pulizia e abbellimento del sottopasso, accompagnato da un evento mirato a sensibilizzare i cittadini. Gli stessi ragazzi penseranno a predisporre testi, video e altro materiale informativo per divulgare il progetto. Dal canto suo, l’amministrazione comunale si è impegnata a tenere in considerazione le segnalazioni degli studenti e a intervenire, per quanto possibile, a risolvere i problemi. Nel caso si verificassero distacchi delle mattonelle di rivestimento, il Comune imbiancherà le aree lacunose in modo da favorire la realizzazione di decorazioni pittoriche. Assicurata anche la collaborazione alla realizzazione dell’evento di sensibilizzazione. E’ previsto che i ragazzi si mettano al lavoro nel mese di maggio e l’evento di sensibilizzazione dovrebbe svolgersi entro la fine dell’anno scolastico. Ma l’accordo fra Comune e studenti andrà avanti e avrà una durata di quattro anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento