Gli plana sulla scrivania una lettera coi proiettili: "Sei un uomo morto"

Tutti i reperti sono stati inviati già al RIS di Roma per gli accertamenti del caso e per risalire all'autore del gesto che ora rischia una denuncia per gravi reati

Minacce di morte al presidente del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi e Campigna Luca Santini.  Una mano ignota ha depositato su una scrivania dell'ente di gestione dell'area protetta, nella sua sede in Toscana, una lettera contenente minacce di morte e due proiettili di arma da guerra. La comunicazione allegata, in una grafia malcerta conteneva questo testo: "Sei uno sbirro. Difendere la legge ha un prezzo. Sei un uomo morto!!!".Sul caso sono stati Immediatamente allertati i Carabinieri Forestali del Parco,con l'arrivo degli investigatori dei Carabinieri di Bibbiena. Tutti i reperti sono stati inviati già al RIS di Roma per gli accertamenti del caso e per risalire all'autore del gesto che ora rischia una denuncia per gravi reati.

“Esprimo la mia solidarietà a Santini, oggetto di minacce indegne che, sono sicuro, non riusciranno a fermare l’opera di salvaguardia e valorizzazione del nostro patrimonio portata avanti negli ultimi anni - afferma il parlamentare Marco Di Maio -. Conosco personalmente Luca e so che non si farà intimidire da un simile, vigliacco atto intimidatorio

Si associa alla solidarietà anche il deputato Bruno Molea: "Le minacce a Santini sono un atto vergognoso, frutto di un clima di violenza inaccettabile sul quale è bene meditare a fondo: la mia solidarietà al presidente del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi. Io stesso sono rimasto molto colpito da quei proiettili e dalla brutalità di quanto scritto in quel messaggio, posso immaginare come possa sentirsi oggi il presidente del Parco nazionale delle Foreste Casentinesi: gli sono vicino e gli esprimo la mia solidarietà".

"La sua opera, volta alla tutela del nostro Parco e alla valorizzazione del meraviglioso patrimonio ambientale di cui disponiamo, oggi ha bisogno di tutto il nostro appoggio perché la paura non ci pieghi – prosegue il deputato Molea -. Non possiamo, nel contempo, non fermarci a riflettere su questo intollerabile clima di violenza e sulla caduta verticale del rispetto delle regole, derive che si stanno impadronendo dell’agire quotidiano e credo anche figlie di certe politiche che, ancora oggi, incitano al disprezzo delle persone, delle regole e dell’ambiente. La società, specie oggi, avrebbe bisogno di tutt’altro esempio".  

proiettili minacce-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento