rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Gli appuntamenti del 25 aprile, le scuole elementari celebrano la Liberazione a Gattolino e San Giorgio

“Celebrare oggi la liberazione – commenta il Presidente del Quartiere Cervese Nord Sanzio Bissoni – assume una importanza assoluta"

In vista del 25 aprile, giorno in cui si celebra la festa della Liberazione d’Italia dall’oppressione nazi-fascista, il Quartiere Cervese Nord in collaborazione con le scuole primarie “G. Rodari” ed “E. De Amicis” propone due iniziative che avranno luogo domani, venerdì 22 aprile, alle 10,30, al cippo dei Caduti di Gattolino e sabato 23, alla stessa ora, al parco dei ciliegi di San Giorgio. Si tratta di due celebrazioni pubbliche pensate per tutta la cittadinanza e proposte dal Quartiere alla Dirigente scolastica del Quinto circolo, professoressa Monia Baravelli.

“Celebrare oggi la liberazione – commenta il Presidente del Quartiere Cervese Nord Sanzio Bissoni – assume una importanza assoluta. Viviamo tempi bui in cui la guerra torna ad allontanare i popoli e a suscitare timori in tutti noi e tra i più giovani. Proprio in considerazione del periodo attuale, abbiamo attivato questa preziosa collaborazione con le due scuole primarie del nostro quartiere con lo scopo di approfondire la storia della nostra terra e di far conoscere agli studenti delle classi quarte e quinte l’impegno dei nostri concittadini che hanno lottato per la libertà. Siamo convinti che dopo due anni di fermo dovuto alle limitazioni della pandemia queste iniziative pubbliche possano coinvolgere tutta la comunità”.

Nel corso delle celebrazioni di domani, venerdì 22 aprile, gli studenti delle classi quarte e quinte della scuola “Rodari” leggeranno alcuni brani tratti dal diario del parroco di Gattolino al tempo della Seconda guerra mondiale, e dal libro “La bicicletta di Bartali”, e reciteranno alcune poesie sul tema della pace. Sabato 23 aprile invece gli studenti della classe 4°A e 4B della “E. De Amicis” leggeranno poesie e filastrocche sempre sul tema della pace. Alle iniziative prenderà parte anche il Sindaco Enzo Lattuca.

Alle celebrazioni del Quartiere Cervese Nord si aggiungono altre iniziative promosse sul territorio a partire da venerdì 22 aprile. Dalle 17,30 alle 19 di questa giornata nell’Aula Magna della Biblioteca Malatestiana, l’Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea di Forlì-Cesena presenterà il Quaderno didattico “Con gli occhi di un ragazzo. Percorsi nei giorni della guerra e della liberazione di Cesena al fianco di Massimo Severi (settembre-ottobre 1944), a cura di Alberto Gagliardo. L’incontro è aperto a tutta la cittadinanza con un particolare invito rivolto al mondo della scuola e dunque agli studenti. Lunedì 25 aprile, in occasione del 77esimo anniversario della Liberazione, torna il tradizionale corteo dalla Barriera a Viale Carducci fino al Monumento della Resistenza. Le celebrazioni avranno inizio alle ore 11,15 con il raduno delle autorità civili, militari e della cittadinanza nella piazzetta “M. Alboni” (piazzale est della Barriera Cavour). A seguire, alle ore 11,30, la Banda musicale “Città di Cesena” darà avvio al corteo lungo Viale Carducci, a cui seguirà, da parte del Sindaco Enzo Lattuca, la posa di una corona al monumento ai Caduti della Resistenza.

La festa della Liberazione proseguirà nel pomeriggio, alle ore 16, nella cornice dei Giardini pubblici. Inoltre, dalle 8 saranno deposte corone nel Cimitero Militare degli Alleati, sulla Lapide a Mario Guidazzi (in Corso Cavour n. 157), sul Monumento ai Caduti di Cefalonia (in Viale Carducci), sulla Lapide in ricordo degli Ebrei caduti e deportati per motivi razziali (in Piazza Almerici), sulla Lapide alla Città di Cesena e sulla lapide ai Caduti Partigiani (Loggiato del Palazzo Comunale), sulla Lapide alle Vittime Civili (nell’Atrio del Palazzo Comunale), nello Sferisterio della Rocca, nella Cripta Ossario del Cimitero Urbano, sul Monumento alle Vittime di Ponte Ruffio.

Venerdì 29 aprile, alle ore 20,30, nella Saletta del Parco Endas di Martorano (Via Violone di Gattolino), si terrà l’evento “1944-2022 Memoria della guerra, Resistenza impegno per la Pace”, una serata organizzata dal gruppo Proposta Resistente in occasione dell’anniversario del rastrellamento del 29 aprile 1944 nelle frazioni del Quartiere Ravennate. Gran finale sabato 30 aprile, dalle 16,30 alle 19,30, al Circolo ARCI di Bagnile (Via Rovescio, 2101) avrà luogo la Festa del Partigiano 2022, nel corso del quale è prevista la visione del documentario “A Bagnile vivevano gli eroi”. Tutte le iniziative sono pubbliche e a ingresso gratuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli appuntamenti del 25 aprile, le scuole elementari celebrano la Liberazione a Gattolino e San Giorgio

CesenaToday è in caricamento