rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Gli addetti alle pulizie delle Poste incrociano le braccia, i sindacati: "Lasciati senza stipendio e tredicesima"

"Ancora una volta sollecitiamo Poste Italiane ad intervenire per garantire una situazione di normalità in questo appalto, risolvendo una volta per tutte i continui ritardi e le incertezze per tanti lavoratori"

I sindacati Cgil, Cisl e Uil informano del nuovo sciopero dei lavoratori dell'appalto pulizie alla Poste italiane del territorio di Cesena e Forlì, con annesso presidio in piazza Saffi a Forlì. "Sta accadendo di nuovo per i lavoratori impegnati nell’appalto pulizie di Poste Italiane: lo stipendio di novembre 2022 e la tredicesima ad oggi non sono ancora arrivati e quei lavoratori che  invece si sono puntualmente impegnati e hanno prestato con dedizione la propria manodopera  stentano a pagare le bollette e ad adempiere a quelle che sono le esigenze del comune vivere".

"Ancora una volta sollecitiamo Poste Italiane ad intervenire per garantire una situazione di normalità in questo appalto, risolvendo una volta per tutte i continui ritardi e le incertezze per tanti lavoratori"

Le organizzazioni sindacali congiuntamente alle Rsa e ai lavoratori, dopo avere già effettuato diversi  giorni di sciopero anche negli anni precedenti, proclamano ancora una volta una giornata di sciopero lunedì’ 16 gennaio 2023 con presidio di fronte a Poste italiane in Piazza Saffi alle 10.30. Lo comunicano Filcams Cgil, Fisascat Cisl, e Uiltucs - UIL dei territori di Forlì-Cesena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli addetti alle pulizie delle Poste incrociano le braccia, i sindacati: "Lasciati senza stipendio e tredicesima"

CesenaToday è in caricamento