menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Giunta incontra il quartiere Oltresavio, al centro del confronto la ciclabile di Diegaro

“Nel corso di questi mesi – commenta il Presidente Gianfranco Rossi – ci siamo rapportati con l’Amministrazione comunale sulla base del nuovo Regolamento che regola l’attività dei dodici organismi cittadini

Si sono strutturati per Commissioni tematiche i Consigli di Quartiere che in queste settimane, fino al 30 marzo, stanno incontrando Sindaco e Assessori nella Sala del Consiglio di Palazzo Albornoz. La scelta della location è data dall’emergenza sanitaria in atto, che ha spinto la Giunta ad un cambio di rotta, dovendo rinunciare alle 12 tappe nei rispettivi quartieri di Cesena. Nella serata di ieri, mercoledì 17 febbraio, l’incontro è avvenuto con il Consiglio dell’Oltresavio, presieduto da Gianfranco Rossi. Molteplici i punti all’ordine del giorno affrontati e discussi: mobilità e lavori pubblici (uniti in questo caso dal tema della realizzazione della pista ciclabile lungo la Via Emilia, tra Torre del Moro e Diegaro), Piano Urbanistico Generale con la rigenerazione della ex scuola di Diegaro, abbattimento delle barriere architettoniche, scuola e sport, con relativo riferimento ai giovani che vivono il quartiere, e politiche sociali con 212 appartamenti di edilizia popolare (Erp) assegnati e 114 famiglie in carico ai Servizi Sociali.

“Nel corso di questi mesi – commenta il Presidente Gianfranco Rossi – ci siamo rapportati con l’Amministrazione comunale sulla base del nuovo Regolamento che regola l’attività dei dodici organismi cittadini. Il nostro quartiere si è preparato a questo incontro con un grande lavoro delle Commissioni e in vista della definizione del Patto di quartiere che sarà sottoscritto a conclusione di questa prima fase di ascolto. Lo sforzo principale che chiediamo all’Amministrazione riguarda la messa in sicurezza delle strade con relativa manutenzione dei manti, installazione dei Velo Ok e un potenziamento dei controlli su strada da parte delle Forze dell’ordine. Inoltre, riteniamo prioritari la realizzazione della pista ciclabile che colleghi Torre del Moro a Diegaro, il secondo stralcio dello spogliatoio del campo sportivo Borgonovo e lo studio e la realizzazione della pista ciclabile dalla rotonda del Famila di Torre del Moro alla zona artigianale”. “Non meno essenziali – prosegue Rossi – sono le tematiche relative al mondo della scuola, in particolare la distribuzione degli spazi della scuola media di Viale della Resistenza”.

“Incontrare i Consigli di Quartiere – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – è necessario alla redazione del Patto che sottoscriveremo entro la prossima primavera. Proporremo una serie di grandi interventi su cui ogni Quartiere sarà chiamato ad esprimersi in ordine di priorità, in modo da tracciare una programmazione degli interventi con la condivisione di tutti i progetti che interesseranno da qui ai prossimi anni il territorio cittadino. Anche per noi la realizzazione della ciclabile verso Diegaro rappresenta una priorità. Ci siamo presi l’impegno con i cittadini e realizzeremo questo intervento in due stralci. Il primo sarà già avviato nel corso di quest’anno; successivamente avvieremo le procedure di esproprio per riuscire a cantierare il secondo stralcio nel 2022. In merito ai Velo Ok è in corso la loro installazione, proprio in questi giorni sono state collocate le basi per le colonnine. Il tema scuola invece – prosegue il Sindaco – è certamente più delicato e, come ho già precisato in altre occasioni, quando parliamo di ampliamento degli spazi scolastici esistenti non dobbiamo dimenticare il contesto demografico segnato, negli ultimi sei anni, da un decremento del 25% delle nascite, calo costante che ha ovviamente una ricaduta sul tema degli spazi scolastici. Tuttavia, la scuola Viale la Resistenza, una delle più attive e dinamiche in città, già oggetto di un ampliamento degli spazi didattici e di laboratorio, sarà interessata da un intervento importante di messa in sicurezza, miglioramento sismico ed energetico. Nello stesso tempo, troviamo interessante la proposta di valutare l’opportunità di creare una sezione della scuola media a Pievesestina, che porterebbe a un decongestionamento del polo dell’Ippodromo. Per questo stiamo verificando se nella scuola elementare di Pievesestina ci sono gli spazi sufficienti”.

L’oggetto di questo confronto è la redazione di un patto di Quartiere che verrà integrato con gli esiti del percorso condiviso, riportando gli interventi strutturali e strategici condivisi per il prossimo triennio. Ai 12 organismi verranno forniti alcuni strumenti di analisi utili: quadro degli interventi strutturali e strategici relativi al proprio territorio (con relative risorse messe a Bilancio); report di CesenaSegnala, in relazione alle segnalazioni dei cittadini; Intranet dei Quartieri, mail istituzionale e logo. Al fine di incrementare e rendere più proficuo il dialogo tra Amministrazione comunale e Quartieri, sono stati istituiti due specifici momenti di confronto da svolgersi con cadenza annuale: il Consiglio comunale dei Quartieri, ovvero una seduta del Consiglio comunale il cui l’ordine del giorno sarà definito di concerto con il Collegio dei Presidenti, e i “Dialoghi con i quartieri”, ovvero un incontro tra la Giunta, i Consigli e i cittadini in ciascuna delle sedi di quartiere.

Gli incontri proseguiranno martedì 23 febbraio con il quartiere Vallesavio, martedì 2 marzo con Borello, mercoledì 3 marzo con il Rubicone, mercoledì 10 marzo con il quartiere Al Mare, martedì 16 marzo con il Cervese Nord, martedì 23 marzo con il Ravennate e, per concludere, martedì 30 marzo con il quartiere Dismano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento