Si è distinto tra 150 studenti: Giulio Carlassare secondo ai provinciali delle Olimpiadi della Matematica

Gli argomenti dei quesiti spaziano su vari temi della matematica: algebra, teoria dei numeri, combinatoria, probabilità, geometria, logica

E' Giulio Carlassare della 4F dell'Itt Blaise Pascal di Cesena uno dei migliori studenti della Provincia nell'ambito della logica e della matematica. A decretarlo sono state le ultime gare provinciali delle olimpiadi della matematica alle quali si erano qualificati 150 studenti di Forlì Cesena. "I nostri alunni in gara (2 del biennio e 9 del triennio) - spiega Mauro Zoffoli, docente del Pascal - si sono distinti: il migliore è stato Giulio Carlassare che si è classificato secondo a livello provinciale ed è stato invitato per la gara nazionale, che si terrà il 6 maggio a Cesenatico, con altri due alunni della provincia. Non è stato l'unico a mettersi in evidenza nella provinciale, altri due alunni Filippo Soldati e Martin Ranieri si sono classificati quinto e sesto e altri ancora si sono ben comportati. I risultati di quest'anno sono una conferma dell'andamento degli ultimi anni. Nel 2014 il nostro Istituto ha partecipato alla finale nazionale e l'anno scorso abbiamo portato a casa un bronzo ai nazionali".

Le olimpiadi della matematica sono un progetto nazionale sostenuto dal Miur e gestito dall'Umi (Unione Matematica Italiana). Coinvolge moltissime scuole d'Italia e il Pascal vi partecipa da più di 20 anni. "La gara provinciale - continua il docente - era composta da 12 domande a risposta multipla, 2 quesiti a risposta numerica e 3 esercizi dimostrativi in cui è necessario esplicitare il ragionamento fatto per risolvere il problema. Gli argomenti dei quesiti spaziano su vari temi della matematica: algebra, teoria dei numeri, combinatoria, probabilità, geometria, logica. Non sono esercizi di puro calcolo o di applicazione di formule. E' necessario dimostrare di essere in grado di organizzare i dati, di individuare una strategia di risoluzione che non richieda strumenti di calcolo (calcolatrici e strumenti simili sono vietati) e poi saper condurre il calcolo correttamente fino al risultato finale. Sono necessarie le conoscenze di base dei vari ambiti della matematica, quelli che vengono svolti in tutte le scuole, proprio per favorire l'accesso alla gara agli alunni di tutti i tipi di scuola. L'inventiva, la logica, l'intelligenza, la furbizia e la destrezza degli studenti sono gli elementi che contano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento