Vendemmia a Cesena di scolaretti e nonni della Violante Malatesta

'Casa residenza "Violante Malatesta" sempre più aperta ai legami col territorio per inserire gli anziani ospiti in una trama di rapporti sempre maggiori

'Casa residenza “Violante Malatesta” sempre più aperta ai legami col territorio per inserire gli anziani ospiti in una trama di rapporti sempre maggiori. Fra le varie attività che vengono organizzate spicca la giornata di giocosa vendemmia tenutasi nei giorni scorsi a cui erano presenti circa 60 bambini, scolari della materna di Case Finali “Maria Immacolata” e 18 anziani ospiti della struttura ospitati presso l'azienda agricola dei fratelli Pieri a Case Finali.

Gli scolari, con le forbicine in mano ed entusiasti di andare a vendemmiare, sono stati accolti con trasporto dai nonni della casa Residenza “Violante Malatesta”, struttura gestita dalla cooperativa sociale “Il Cigno”. Non era la prima volta che si si sono trovati a condividere lo stesso spazio e gli stessi sapori, giacché tra la casa residenza Violante Malatesta e la scuola materna esiste un rapporto di collaborazione collaudato.

Nella azienda agricola dei fratelli Pieri, artefici di questo lieto incontro ricreativo,  si è svolta poi una piacevole dimostrazione della vendemmia coinvolgendo i bambini e anche i nonni, nei panni di vendemmiatori anch'essi e di preziosi dispensatori di consigli e tesorieri di una memoria antica che affonda nelle tradizioni agresti della nostra terra, di cui la vendemmia rappresenta da sempre un momento importante nella vita dei campi.

“Una mattinata piena di significato e di gioia per  grandi, anziani e piccini - dice la coordinatrice della struttura Violante Malatesta Candida Menghi - che ha fatto sentire i nostri anziani inseriti e partecipi in una trama di relazioni sociali importanti. Una delle numerose attività aperte alle relazioni della nostra casa residenza”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Nel periodo natalizio dell'anno scorso, proprio per rimarcare come le nostre strutture per anziani gestite dal Cigno abbiano nel loro dna questa propensione a essere inserite e radicate nel territorio attraverso rapporti con numerosi partner - rimarca Annagrazie Giannini, amministratore delegato del gruppo cooperativo Pactum, di cui la cooperativa Il Cigno è socio - abbiamo promosso mostre a Cesena e Rimini sul vissuto nelle nostre case residenze con il coinvolgimento di familiari, amministratori, volontari, artisti e con grandi riscontri nell'opinione pubblica. Proseguiremo su questa strada delle strutture come case di vetro, parte integrante e viva della città e non ambito separato a parte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento