menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giovani e scuole alla Biblioteca Malatestiana: ecco il progetto "Incontriamoli"

Portare i più giovani alla Biblioteca Malatestiana, coinvolgerli nello scrigno più suggestivo della cultura cittadina. E' questo lo scopo di una serie di iniziative

Portare i più giovani alla Biblioteca Malatestiana, coinvolgerli nello scrigno più suggestivo della cultura cittadina. E' questo lo scopo di una serie di iniziative messe in campo dall’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana ,in collaborazione con la Biblioteca stessa e l’Assessorato alla Cultura del Comune. Diversi i progetti dell’associazione che coinvolgono le scuole medie superiori e inferiori con iniziative volte a far conoscere la biblioteca ai ragazzi.

INCONTRIAMOLI - Le eccellenze dell’attività didattica escono dalla scuola e si presentano alla città attraverso progetti scolastici realizzati con l’ausilio di testi presenti nella Malatestiana. Quattro incontri (20 gennaio, 10 febbraio, 9 marzo, 13 aprile) organizzati in collaborazione con il Comune di Cesena portano alla conoscenza della città alcuni progetti interessanti e premiati in vari ambiti nazionali. I progetti sono realizzati col supporto di testi presenti in biblioteca.

Il primo degli scambi tra studenti e cittadini è fissato per mercoledì alle ore 16. Saranno presenti gli studenti di due licei: il Liceo Scientifico “Enzo Ferrari” di Cesenatico e il Liceo scientifico Europeo “Sacro Cuore” di Cesena. Il Ferrari presenta alla città il progetto "Cosa vedi oltre le cose". Un percorso di introduzione all’ottica geometrica rivivendo l’esperienza dei primi pittori che sono entrati nella camera oscura (docenti Gisella Greggi e Gabriella Bagnolini). Coinvolti gli studenti Mattia Bonoli, Martina Foschi, Sara Gozzoli, Luca Perini, Delielena Poli.

Il Liceo Scientifico Europeo Sacro Cuore Cesena porta alla conoscenza esterna "In luce veritas". Costruzione di un colorimetro artigianale per valutare la concentrazione di antociani nel vino rosso (docenti Massimiliano Bacchi e Francesca Vicini). Studenti coinvolti Micaela Sirsi, Eugenia Trebbi, Matteo Lucchi, Josè Risi Limbert, Giovanni Bravin, e Giovanni Orioli dell’Istituto Tecnico Commerciale Renato Serra di Cesena. I due studi hanno avuto particolare evidenza alla XII edizione di ScienzAfirenze il cui tema è stato “La luce mezzo di studio ed oggetto di indagine”.

Le altre date degli incontro con la città sono: 9 marzo alle ore 16: “Noi non lo faremo: percorso per diventare uomini che rispettano le donne” (il lavoro ha coinvolto tutto ITIS ed è stato premiato in Parlamento). Seguito dalla prof. Paola Ros. 13 aprile ore 16: “Per mari e per ponti”. Con l’ITIS Pascal seguito dalla prof. Simonetta Martini 20 aprile ore 16: “Lo stereotipo”. Con l’Istituto Versari, classe IA, seguita dalla prof. Alessandra Prati

“LA BIBLIOTECA MALATESTIANA TRA SPAZIO E TEMPO” – Si tratta di un concorso dedicato alle scuole medie inferiori attraverso il quale i ragazzi imparano a riconoscere gli spazi della Malatestiana tra gioco e impegno. Nell’ambito dell’iniziativa le scuole devono realizzare un giallo ambientato ai tempi di Novello Malatesta o durante la costruzione della biblioteca. Il premio consiste in 300 euro da aggiudicare alla classe.

Il lavoro preparatorio prevede due fasi. La prima fase prevede che le classi visitino la Biblioteca e prendano dimestichezza con i suoi ambienti. Si comincia con una vera e propria perlustrazione della parte moderna. I ragazzi, divisi in gruppi, ricevono mappe prive di dati, alle quali sono associati rebus e indovinelli: risolvendoli possono scoprire il luogo dove si trovano. Devono poi cercare un libro nella Biblioteca dei Ragazzi, sapendo la collocazione e utilizzando, eventualmente, i tre computer in dotazione. Infine, ci si sposta nella parte antica per una visita con un operatore della Biblioteca.

La fase successiva si sviluppa attraverso il lavoro in classe con i docenti per arrivare a produrre un giallo ambientato durante la costruzione della Biblioteca o, comunque, ai tempi di Novello Malatesta. Ampia libertà sulla scelta della modalità espressiva. Le classi possono preparare questo lavoro come fumetto, racconto, video o sequenza mimica con voce narrante, film, teatro. Termine ultimo di presentazione degli elaborati è il 30 aprile 2016. A giudicare le opere sarà una Giuria composta da 5 membri aderenti alla “Associazione amici della Biblioteca Malatestiana” che sceglierà anche i criteri di valutazione. La cerimonia di premiazione è fissata per il 31 maggio 2016, naturalmente in Biblioteca Malatestiana. L’opera premiata sarà presentata dai vincitori nel corso della cerimonia di premiazione.

“CESENA TRA I DUE SECOLI” – E' un concorso storico letterario dedicato ai ragazzi delle scuole medie superiori che per l’anno in corso sono chiamati a realizzare un elaborato – Intervista, articolo di giornale, saggio breve - su “Il secondo dopoguerra in Romagna: inizia la ricostruzione”. Ai vincitori andrà un premio da 200 euro e un diploma di merito. Allo scopo di stimolare e migliorare tra gli studenti la conoscenza del territorio e della sua storia l’Associazione Amici della Biblioteca Malatestiana propone alle scuole superiori della città e della valle del Savio il concorso storico letterario annuale “Cesena tra i due secoli”.

L’argomento, il concorso e alla sua seconda edizione, verrà approfondito attraverso percorsi documentati in biblioteca, con ricerche, consultazione di testi e testimonianze che saranno al contempo occasione di apprendimento di un particolare periodo storico e conoscenza della Biblioteca Malatestiana con i suoi contenuti e le sue potenzialità. Il concorso stimolerà la ricerca in ambiti culturali, sociali, ambientali, economici e politici, per offrire una maggiore conoscenza delle radici da cui proveniamo, per far cogliere l’evoluzione della nostra realtà fino ai giorni nostri. Il tema dello scorso anno era “Le posizioni dei cesenati di fronte alla prima guerra mondiale” e se lo sono aggiudicato due studenti del Liceo Scientifico Righi di Cesena. Il tema per l’anno scolastico 2015 / 2016 è “Il secondo dopoguerra in Romagna: inizia la ricostruzione”.

L’iscrizione al Concorso (entro il 30 novembre 2015, mentre la presentazione degli elaborati scade il 20 aprile 2016) va effettuata attraverso la scuola e tramite mail (all’ indirizzo di posta elettronica amicimalatestiana@gmail.com nel modulo di iscrizione “Cesena tra i due secoli”). L’elaborato potrà essere svolto in forma di intervista, articolo di giornale, saggio breve. Le opere saranno esaminate da una giuria qualificata composta da cinque membri scelti all’interno degli aderenti all’ “Associazione amici della Biblioteca Malatestiana”. Il premio consiste in una somma di 200 euro e un diploma di merito. La cerimonia di premiazione sarà effettuata entro il mese di maggio 2016 presso la Biblioteca Malatestiana.

UNA FAVOLA PER I PIÙ PICCOLI - L’Associazione continua a presentare a richiesta nelle scuole la fiaba “Guido, Violante e la farfalla” che illustra ai bambini la nascita della biblioteca. Scritta da Elda Salvetti e stampata con il contribuito del Comune di Cesena.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento