rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

La Giostra d'incontro ritorna in piazza del Popolo dopo 184 anni: "Completato il percorso di rilancio"

Si tratta del tradizionale appuntamento cavalleresco dove due cavalieri si affrontano con lancia cercando di colpire l'avversario in una zona dell'armatura per aggiudicarsi il colpo migliore, ripristinato nel 2016 dall’Associazione “Giostra di Cesena”

Evento unico per importanza culturale, storica e spettacolare: anche quest’anno a Cesena sarà riproposta la "Giostra all’Incontro". Si tratta del tradizionale appuntamento cavalleresco dove due cavalieri si affrontano con lancia cercando di colpire l'avversario in una zona dell'armatura per aggiudicarsi il colpo migliore, ripristinato nel 2016 dall’Associazione “Giostra di Cesena” e dall’Amministrazione comunale. Come ampiamente documentato, la Giostra fu concessa in Privilegio speciale e perpetuo a Cesena nel 1465 da papa Paolo II e proseguì in modo sostanzialmente ininterrotto fino al 1838. Dunque per la prima volta, domenica 11 settembre, i cavalieri torneranno nella loro “casa” di piazza del Popolo dopo 184 anni.

Il ritorno in piazza completa un percorso, iniziato dal Comune e dall’Associazione presieduta da Daniele Molinari (vicepresidente Daniele Braschi) che all'inizio sembrava un sogno difficilmente realizzabile. Quest'anno, invece, ci sarà il salto di qualità. "Quando nel 2016 abbiamo ripreso il discorso interrotto nel 1838 con la tradizionale Giostra di Cesena - spiega il vicesindaco Christian Castorri - grazie anche all'impegno dell'associazione e dei numerosi volontari che si adoperano 365 giorni all'anno a mantenerla in vita e arricchirla di volta in volta, non credevamo di riuscire a riportarla in centro nella sua sede originale. Per questo siamo molto soddisfatti. E' una ricchezza per la nostra città e soprattutto solo Cesena può vantare una giostra così".

Comune e Associazione hanno progettato tutto nel rigoroso rispetto delle norme di sicurezza. Sabato 10 settembre, dopo il mercato, la Piazza verrà divisa in due settori: la parte riservata alla giostra sarà quella antistante il Palazzo comunale e la Rocchetta di Piazza, mentre l’altra parte è riservata al pubblico. La lizza – questo il nome dato all’area riservata ai cavalieri – sarà realizzata come segue: verrà disteso un telone in “tessuto non tessuto tnt” a protezione del fondo della piazza, sul quale verrà distesa una copertura di sabbia compattata dell’altezza di 20 centimetri circa pressata e rullata. La fontana Masini sarà protetta da apposita transennatura e balle di paglia. Nella serata di sabato i locali pubblici potranno disporre i tavolini dei loro locali come di consueto, escluso il campo di gara, e sarà mantenuto un varco sul campo di gara di 4 o 5 metri, che consenta l’accesso alla Vineria del Popolo e alla scalinata che conduce alla Piazzetta Cesenati del 1377 e alla Rocca. Domenica 11 settembre alle ore 15 sarà chiuso il varco che conduce alla Rocca e al loggiato, che però rimarrà accessibile dalla parte di via Pescheria e Piazza Amendola.

Lo spettacolo è gratuito e a ingresso libero, fino al raggiungimento del limite consentito (999 spettatori), naturalmente a parte i residenti e i loro ospiti. Il pubblico troverà posto nella parte della piazza opposta al Palazzo comunale e sarà separato dalla lizza mediante una doppia fila di transenne e una protezione di balle di paglia. La sicurezza sarà costantemente assicurata da 14 steward, 4 addetti antincendio e dai volontari dell’Associazione Giostra di Cesena.
"Già domenica sera verrà ripulita la piazza dalla sabbia - ha spiegato Daniele Molinari, presidente dell'associazione - poi lunedì 12 settembre la piazza verrà integralmente ripristinata. La manifestazione è patrocinata da Fitetrec Ante e la giostra realizzata dall’ASD Cavalieri del re nero". Durante la presentazione sono stati effettuati gli abbinamenti, con sorteggio, dei cavalieri con i 12 quartieri di Cesena. Alessandro Morelli (colore rosso) è stato abbinato a Fiorenzuola, Borello e Centro Urbano. Stefano Fariselli (verde) al Rubicone, Oltresavio e Cervese Sud, Attilio Lamura (azzurro) al Dismano, Cesuola e Vallesavio, Daniele Chiveri (oro) al Mare, Ravennate e a Cervese Nord.

Tutti gli eventi collaterali: il programma

Il cerimoniale della Giostra

Alle 17,30 tamburini e chiarine del Comune di Cesena scandiranno l’avvicinamento alla giostra suonando ogni 10 minuti. Alle 18 suoneranno le campane e il corteo di figuranti e sbandieratori scenderà la scalinata dell’anagrafe ed eseguirà una parata sul campo di gara. Alle 18,10 vi saranno i saluti delle autorità a cui seguirà un'esibizione di sbandieratori. Alle 18.20 lettura del bando della Giostra a cui seguirà la grande sbandierata finale per tutta la lunghezza della lizza. Alle 18,30 i cavalieri (che in precedenza saranno ricoverati a San Domenico) vengono chiamati in piazza e comincia la Giostra. La formula della Giostra prevede due semifinale a scontro diretto al meglio dei 5 scontri. I vincitori delle due semifinali si giocheranno la vittoria al meglio dei 5 scontri.
Il Palio 2022
Prosegue la tradizione di affidare la realizzazione del palio ad un artista cesenate, quest’anno la scelta è caduta sull'artista cesenate Luciano Navacchia.

castorri e daniele molinari-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Giostra d'incontro ritorna in piazza del Popolo dopo 184 anni: "Completato il percorso di rilancio"

CesenaToday è in caricamento