Giornata della legalità: summit tra Confcommercio, sindaci e forze dell'ordine

Avverrà mercoledì alle 10.30, quando Confcommercio imprese per l'Italia di Forlì-Cesena celebrerà il tradizionale appuntamento annuale con "Legalità mi piace"

Nuovo summit tra Confcommercio e forze dell'ordine per fare il punto sullo stato di sicurezza del territorio. Avverrà mercoledì alle 10.30, quando Confcommercio imprese per l'Italia di Forlì-Cesena celebrerà il tradizionale appuntamento annuale con "Legalità mi piace", l'iniziativa nazionale della Confederazione che si irradia in tutto il territorio locale. Nella sede Confcommercio di Cesena si terrà una tavola rotonda aperta dal presidente di Confcommercio della Provincia di Cesena Augusto Patrignani. Interverrò quindi il sottosegretario alla Giustizia Jacopo Morrone.

Seguirà il collegamento in diretta streaming con Confcommercio Imprese per l’Italia nazionale con il presidente Carlo Sangalli che aprirà l'evento a cui prenderà parte  il ministro dell'Interno Matteo Salvini in cui verrà presentata un'indagine sui fenomeni criminali e sul relativo danno per le imprese del commercio e dei pubblici esercizi. Ci sarà anche una tavola rotonda con gli interventi del presidente Confcommercio Patrignani, del prefetto Fulvio Rocco de Marinis, del sindaco Cesena Paolo Lucchi, del vicesindaco di Forlì Lubiano Montaguti, dell questore Loretta Bignardi, del comandante provinciale dei carabinieri Fabio Coppellino, del comandante provinciale della Guardia di finanza Ugo Poggi e del tenente di vascello della Capitaneria di Porto di Cesenatico, Roberto Di Donna.

Le conclusioni verranno tratte dal vicepresidente Confcommercio della Provincia di Forlì-Cesena Roberto Vignatelli. "La legalità e la sicurezza - osservano il presidente e vicepresidente Confcommercio di Forlì-Cesena Patrignani e Vignatelli - sono i prerequisiti fondamentali per la convivenza civile e anche per l’attività di impresa che deve svolgersi in un contesto ambientale favorevole. Si tratta della priorità delle priorità. L’anno scorso, in occasione di Legalità Mi Piace 2017, Confcommercio di Forlì-Cesena presentò un’indagine sulla percezione della sicurezza da parte di circa 330 imprese territoriali da cui scaturirono dati preoccupanti. Emerse che un commerciante su quattro aveva subìto crimini: spaccate, vandalismi, danneggiamenti, furti e taccheggi,rapine, aggressioni, truffe o raggiri. Il 53% degli intervistati ha risposto di aver subìto un reato, il 24,5% almeno due e il 22,5% più di due volte. Dati molto eloquenti: quello della sicurezza non è un problema di percezione, ma purtroppo di esperienza diretta dei crimini".

"Seguì il dibattito - proseguono Patrignani e Vignatelli - con i rappresentanti delle forze dell’ordine, che Confcommercio ringraziò per l’impegno profuso, da cui scaturirono le nostre richieste di leggi che garantissero la certezza della pena antidoto alla criminalità, del potenziamento degli organici delle forze dell’ordine e di un sistema di controllo del territorio attraverso telecamere di videosorveglianza ad opera dei Comuni, su cui si possano innestare le iniziative dei privati. In quest’anno abbiamo continuato a tenere monitorata la situazione attraverso il contatto con i nostri imprenditori che a Confcommercio non pare migliorata, abbiamo dato il nostro plauso a tutte le iniziative che sono andate nella direzione delle proposte da noi avanzate, pertanto il confronto di mercoledì con i massimi rappresentanti del forze dell’ordine locali sarà fondamentale per fare il punto della situazione e rilanciare l’impegno per un territorio più sicuro e per rimarcare quali interventi sono in atto o sono previsti per la migliore protezione dei cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento