Gioco d'azzardo, il comitato No slot sostiene il giro di vite: "I commercianti collaborino"

“Pieno sostegno alla mappatura realizzata dal Comune di Cesena sulle sale giochi o esercizi che ospitano video lottery"

“Pieno sostegno alla mappatura realizzata dal Comune di Cesena sulle sale giochi o esercizi che ospitano video lottery. L’impegno e la mobilitazione della società civile nell’ottica della cittadinanza attiva ha dato importanti risultati nel contrasto al gioco d’azzardo”: lo dicono con soddisfazione i cittadini del Quartiere Oltresavio e di Cesena riuniti in comitato, promotore della Petizione contro il gioco d’azzardo e la fiaccolata in Piazza Magnani del 29 Aprile 2016. Nell'occasione furono raccolte circa tremila firme.

L’apertura di una nuova sala giochi piena di Slot Machine e VLT nel quartiere Oltresavio aveva spinto un gruppo di cittadini di Cesena a promuovere nel 2016 una petizione popolare  che ha raccolto in città circa 3.000 firme e ad organizzare una fiaccolata molto partecipata, mantenendo poi viva l'attenzione al tema delle slot machine insieme ad altre associazioni e cittadini. “Oggi, con soddisfazione, prendiamo atto della mappatura fatta dal Comune di Cesena ed approvata dalla Giunta del 28 novembre in attuazione della Legge Regionale nata nel periodo seguente il lancio della nostra petizione e mobilitazione”, dice una nota.

“L’analisi dell’Amministrazione Comunale ha messo in luce quello che come cittadini avevamo già denunciato e cioè che ben 91 su 99 locali pubblici che ospitano video lottery e slot machine, si trovano ahi noi entro i 500 metri da luoghi sensibili (istituti scolastici, luoghi di culto, impianti sportivi, strutture sanitarie, luoghi di aggregazione giovanile e oratori). Si invitano tutte le forze politiche ad approvare in Consiglio Comunale tale mappatura (scadenza è il prossimo 15 dicembre 2017) data dalla quale decorreranno per gli esercizi i sei mesi per dismettere le video lottery o per trasferire le attività in una zona al di fuori dei 500 metri dai luoghi sensibili. Auspichiamo altresì la massima collaborazione da parte degli esercizi commerciali, che benché subiranno una riduzione degli introiti, devono difendere insieme a tutti i cittadini i valori e principi fondamentali che sono alla base della convivenza nella nostra comunità, anche come segno tangibile e forte di un percorso di prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo”.

“Il nostro gruppo di cittadini ha avviato un percorso di contrasto al gioco d’azzardo i cui principi sono contenuti nella petizione popolare che ha raccolto in città tanto sostegno; alcuni punti sono già stati realizzati e di questo ringraziamo (qui ricordiamo il protocollo di legalità della Regione approvato il 26 ottobre 2016 che ha previsto la distanza minima dai luoghi sensibili, l’ordinanza del Sindaco Lucchi ispirata ai principi di salute pubblica e alle normative vigenti, al fine di limitare gli orari delle sale giochi dalle ore 9,30 alle ore 12,30 e dalle ore 16.00 alle 23.00 di tutti i giorni, compresi i festivi). La mappatura dei luoghi sensibili, approvata in questi giorni dalla Giunta, nelle vicinanza dei quali sarà vietata l’apertura di sale giochi, scommesse o simili e la prossima delibera del Consiglio Comunale costituiscono un ulteriore tassello di un percorso tra cittadini e pubblica amministrazione; chiediamo alle Pubbliche Amministrazioni di continuare su questa strada garantendo l’effettiva limitazione agli orari di apertura, maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine nelle zone dove sono già operative sale con Slot Machine e VLT”, conclude la nota.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento