Gianni Comandini è stato nominato una delle Leggende Bianconere

Cresciuto nelle giovanili del Cesena, colleziona 63 presenze in prima squadra, poi la serie A con le maglie di Milan e Atalanta

Quando non servono record di presenze e caterve di gol per entrare nel cuore della gente e, vent’anni dopo l’ultima presenza nel Cesena, tra le Leggende Bianconere. Per centrare il primo obiettivo, a Gianni Comandini sono bastate 63 gare di campionato, le stesse messe in fila da un altro calciatore “all time”, quel Sergio Domini che lo ha appena preceduto in questa speciale galleria. La prima arriva nella stagione 1995/96 e corona la trafila che lo aveva visto, lui cesenate doc (è nato il 18 maggio 1977), percorrere l’intera trafila nelle giovanili. Dopo la parentesi al Montevarchi, ritorna in bianconero dove disputa due stagioni: alla prima , che culmina con la promozione in serie B, segue quella tra i cadetti che lo vede mettersi in luce con 14 reti e da lì passare al Vicenza già proprietaria del suo cartellino dall’estate del 1998.

In maglia biancorossa arriva l’esplosione: 20 gol che valgono ai veneti la promozione in serie A e a lui la chiamata nel Milan. L’avventura in rossonero parte bene con una rete nei preliminari di Champions League ma le altre due marcature arriveranno solo a fine stagione, seppur non banali perché entrambe nel derby. Prosegue la carriera vestendo le maglie di Atalanta e Genoa prima di chiuderla nella Ternana. Si ritira nel 2006, a soli 29 anni, a causa di vari problemi fisici. Nel suo palmares figura anche la vittoria nel Campionato Europeo under 21 del 2000. Nel Cesena, alle già dette 63 gare (e 20 reti) in campionato, unisce altre 20 presenze (con 4 gol) in Coppa Italia. Gianni Comandini verrà premiato nell’intervallo di Cesena-Sambenedettese dal presidente del Cesena, Corrado Augusto Patrignani, e da Sabrina Sportelli, titolare di Profumeria Sabrina, una delle aziende che compongono la proprietà del club bianconero. Prima del match, in chat sulla pagina Instagram @calciocesenafc per rispondere alle domande dei tifosi e raccontare aneddoti legati alla sua carriera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pochi metri poi lo schianto, l'ultimo volo di Paolo: la passione smisurata per il deltaplano

  • Lastre di cemento si staccano dal cavalcavia e si forma un buco di un metro e mezzo: E45 chiusa

  • Lo schianto col deltaplano non gli dà scampo: uomo morto sul colpo

  • Incubo per una 11enne: entra in casa e si trova di fronte i ladri

  • Litiga con la madre e tenta il suicidio: 20enne salvato in extremis

  • Migliaia di uccelli sulla città, cinguettio assordante e auto bersagliate dal guano: la spiegazione del fenomeno

Torna su
CesenaToday è in caricamento