Cronaca

Gessica Notaro ospite del Rotary: "Se avessi dato retta al mio istinto non sarei così"

Al Rotary di Cesena Gessica Notaro ha raccontato la violenza subita, nel 2017, dal compagno che le lanciò dell'acido sfigurandole il volto

Al Rotary di Cesena Gessica Notaro ha raccontato la violenza subita, nel 2017, dal compagno che le lanciò dell'acido sfigurandole il volto. Alla serata, oltre alla Notaro, erano presenti Ester Castagnoli, Presidente del Rotary Club Cesena, Andrea Gnassi Sindaco di Rimini, Claudia Rinaldi responsabile formazione di "Rompi il silenzio", l'assistente del Governatore Maria Giovanna Giorgetti, Catia De Silvestri e Silvia Gentilini della commissione donna del Rotary Cesena.

Ai presenti Gessica Notaro ha spiegato che ancor oggi ha paura per la sua incolumità perché prima o poi l'uomo che ritiene averla sfigurata e menomata tornerà libero. Ha lanciato perciò un appello alle istituzioni perché non lascino le donne minacciate sole e senza protezione. In Italia sono pochi i "braccialetti di prossimità" ovvero quegli strumenti elettronici che se indossati consentono a vittima e persecutore di avvisare in caso della loro vicinanza, uno degli  strumenti utili ad evitare che l'aggressione possa avere luogo. "Molti -  ha proseguito Gessica, dicevano prima dell'aggresione che io esageravo nelle mie paure temendo per la mia incolumità ma se avessi ascoltato il mio istinto oggi non sarei in questo stato".

Una donna dal forte carattere Gessica che ha saputo, nonostante tutto, risollevarsi e guardare con fiducia al suo futuro. "Questo evento - ha detto Ester Castagnoli - vuole testimoniare la nostra vicinanza a tutte le donne che vengono aggredite e che nel Rotary possono trovare sostegno. A tal proposito Catia De Silvestri ha illustrato il progetto di creare un portatale web dove, grazie anche alla rete mondiale Rotariana, fare incontrare aziende e donne che hanno subito violenza perché queste ultime, spesso purtroppo a causa di ciò che subiscono perdono il loro lavoro, possano rientrare nel mondo del lavoro e ricostruirsi una vita".

L'evento si e tenuto la scorsa settimana presso il Grand Hotel Da Vinci a Cesenatico. Sabato scorso è stata inaugurata anche la mostra fotografica di Federico Borella, organizzata dal Rotary Club di Cesena dalla commissione donna del Club e dal gruppo consorti, dal titolo "GUARDAMI Sheroes: le donne sfigurate dall'acido nel mondo" presso l'ufficio anagrafe del Comune di Cesena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gessica Notaro ospite del Rotary: "Se avessi dato retta al mio istinto non sarei così"

CesenaToday è in caricamento