Gelo e neve sull'agricoltura: "Un disastro così non si era mai visto"

E le previsioni meteorologiche non lasciano affatto ben sperare, dato che questa gelida perturbazione giunta dall'Europa sud orientale proseguirà almeno sino a sabato

Colpo di grazia per la frutticoltura cesenate che, dopo le gelate della notte tra lunedì e martedì, mercoledì mattina in piena primavera si è risvegliata sotto la neve. E le previsioni meteorologiche non lasciano affatto ben sperare, dato che questa gelida perturbazione giunta dall'Europa sud orientale proseguirà almeno sino a sabato.

"Un disastro così grande in una sola notte non si era mai visto. Nel corso degli anni ci sono state altre calamità identiche negli effetti, ma non in una sola notte, in particolare ricordiamo il 1997, ma il disastro fu la somma di diverse notti con temperature sotto zero per lunghe ore. Questa volta in una sola notte è successa una tragedia. Questa si aggiunge agli effetti covid-19, ad un'annata agraria fra le più difficili, come quella del 2019, in particolare per gli effetti della cimice asiatica che, nel caso ce ne fossimo dimenticati, è ancora fra noi e le avvisaglie ci sono già. Quel poco che resterà dopo questa gelata è molto a rischio". 

Questo il commento di Danilo Misirocchi, presidente di Cia Romagna, mentre sono in corso i rilievi in campo in seguito alla gelata della notte del 24 marzo. "Oggi è il 25, potrebbe essere Natale visto il clima e la neve, ma è marzo e molte colture sono già più avanti anche di 10/15 giorni a livello di ciclo vegetativo considerate le temperature e l'andamento climatico dei mesi scorsi".

Montalti (Pd) “Già liquidati, in meno di un mese, oltre 55 milioni di euro”

La Regione interviene nuovamente a sostegno dell’agricoltura dell’Emilia-Romagna, fortemente provata dall’emergenza Coronavirus. Dopo il bando da quasi 13 milioni di euro per il sostegno alle attività agricole nelle zone montane e semplificazioni per l’assegnazione dei carburanti agricoli, la Regione garantisce ora liquidità per dare rapide risposte alle richieste del comparto, con oltre 55 milioni di euro erogati ai beneficiari di diversi canali di finanziamento per un totale di oltre 2.400 mandati di pagamento elaborati.

“Diamo liquidità alle imprese agricole in questo momento di difficoltà accelerando il più possibile i pagamenti – afferma la Consigliera regionale Lia Montalti – e proroghiamo le scadenze dove si può per dare più tempo alle aziende di organizzarsi. Dopo il confronto con le rappresentanze agricole nella Consulta del 13 marzo scorso la Regione ha subito in messo in campo prime e parziali risposte a un settore che si trova ad affrontare una fase anomala dovuta dall’emergenza coronavirus, oltre che ingenti danni causati dalle gelate che hanno colpito il nostro territorio nei giorni scorsi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Siamo inoltre determinati a continuare il pressing nei confronti del Ministero dell’Agricoltura – sottolinea Montalti –, affinché porti avanti una serrata trattativa con la Commissione Europea per ottenere deroghe più ampie ai regolamenti comunitari. Un lavoro che, come Regione, porteremo avanti in stretta collaborazione con le rappresentanze del mondo agricolo per affrontare tutti insieme, e con tutti gli strumenti possibili, questa difficile fase”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La tragedia sullo scooter, riconosciute le salme di Donato e Asia: si cerca un testimone oculare

  • Drammatico scontro tra uno scooter e un camion, perdono la vita padre e figlia

  • La tragedia sullo scooter, l'amore per la figlia e la passione per il Maggiolino: "Donato era solare e allegro"

  • Violento scontro all'incrocio tra auto e moto, il motociclista è in Rianimazione

  • Il 15enne positivo al virus, l'ansia serpeggia in città: partita la prima tranche di tamponi

  • Il 15enne positivo al virus, Spiaggia 23: "I dipendenti tutti negativi, trattati come appestati"

Torna su
CesenaToday è in caricamento