Gatteo, oltre 700 studenti a 'lezione' di prevenzione nei laboratori dello Ior

Una settimana all'insegna della prevenzione per oltre 700 studenti dell'Istituto comprensivo di Gatteo

La settimana che si è appena conclusa è stata speciale per gli studenti dell’Istituto Comprensivo di Gatteo, che comprende le Scuole d’Infanzia “Peter Pan”, “Il Girasole” e “Pinocchio”; le Scuole Primarie “E. De Amicis”, “M. Moretti” e “C. Collodi”; e infine la Scuola Secondaria di I grado “G. Pascoli”. Durante i giorni che vanno da lunedì 25 marzo a sabato 30 marzo tutte le classi, a turno, hanno preso parte ai laboratori di prevenzione portati avanti dall’Istituto Oncologico Romagnolo grazie alla collaborazione con le biologhe professioniste Franca Gentilini e Claudia Monti.

Il primo dei due progetti realizzati questa settimana a Gatteo, dal titolo “Infanzia a Colori”, era rivolto ai più piccoli e prevedeva momenti di lavoro con l’utilizzo di strumenti e metodologie didattiche studiate appositamente per l’apprendimento nelle fasce d’età che vanno dai 4 ai 10 anni: fiabe, filastrocche, giochi didattici, laboratori espressivi, attività musicali e di educazione alla corporeità, attività di animazione e comunicazione non verbale. Il secondo laboratorio, dal titolo “Paesaggi di Prevenzione”, era invece studiato per alunni più grandi: l’obiettivo è quello di rendere i plessi partecipanti “Scuole che promuovono Salute”, inserendo nei loro strumenti operativi una cornice metodologica che promuova sani stili di vita. Per entrambi i progetti il tema scelto in accordo con l’Istituto Comprensivo di Gatteo, che partecipa a questi percorsi per il terzo anno consecutivo, era quello dell’aria, in particolare del piacere di respirare aria pulita.

Alla fine sono stati circa 700 gli studenti totali coinvolti: a ciascuno di loro sono stati lasciati dei gadget, che potessero ricordare gli insegnamenti impartiti durante questa speciale settimana. "Chiamiamo “fattori di rischio” quelle caratteristiche che possono incidere o meno sull'insorgenza del tumore – spiega la dott.ssa Monti – si dividono in non modificabili (come età, sesso e genetica) e in modificabili (come stili di vita e ambiente). Certo non possiamo cambiare la nostra genetica, ma un’attenzione particolare alle nostre abitudini di vita può davvero fare la differenza. Quattro fattori modificabili sono infatti responsabili, da soli, del 60% di anni di vita persi in buona salute in Europa e in Italia: fumo, alcol, scorretta alimentazione e inattività fisica".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Coinvolgere i giovani anticipando comportamenti sbagliati e dipendenze è più facile che andare ad intervenire laddove le abitudini si sono già consolidate – aggiunge la dott.ssa Gentilini – senza considerare l’importanza di saper riconoscere e scardinare atteggiamenti potenzialmente a rischio, facilmente degenerabili. I giovani si dimostrano interlocutori sensibili e critici, interessati, informati, attivi e partecipi. Va detto poi che investire sul benessere degli adolescenti significa plasmare adulti protagonisti e responsabili della propria salute e delle proprie scelte, persone consapevoli dell’importanza di stili di vita sani e di comportamenti di rifiuto verso le forme di dipendenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento