Cronaca

Gatteo, il lungomare del futuro: vince il progetto di un gruppo israeliano

Obiettivo: elaborare progetti di connessione del tessuto urbano al suo waterfront

E’ stato il gruppo israeliano ad elaborare il progetto di rigenerazione urbana che più di ogni altro ha convinto la commissione dei docenti: venerdì a Gatteo Mare la cerimonia conclusiva del workshop "Redrawing the landscape - Gatteo 2016" ha visto trionfare cinque studenti dell’ateneo israeliano davanti all’intero gruppo di progettisti da tutto il mondo. Erano infatti oltre quaranta gli  studenti di architettura, ingegneria edile e design in arrivo da cinque diverse Università del mondo (Turchia, Polonia, Israele e Russia, oltre ai giovani professionisti dell'Università di Pavia,  impegnati per una settimana a progettare insieme un volto nuovo per il lungomare di Gatteo Mare.

Sotto il coordinamento del professor Sandro Parrinello dell’Università di Pavia, gli studenti hanno lavorato a gruppi di cinque, alternando rilevazione e raccolta dati con interviste mirate a turisti e residenti per approfondire richieste e percezioni sull'assetto di infrastrutture, trasporti e ambiente della località balneare. Obiettivo: elaborare progetti di connessione del tessuto urbano al suo waterfront. Durante la cerimonia conclusiva, svoltasi al Palazzo del Turismo in lingua inglese, tutti i progetti sono stati illustrati direttamente dai ragazzi anche tramite l’ausilio di slide e pannelli esplicativi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gatteo, il lungomare del futuro: vince il progetto di un gruppo israeliano

CesenaToday è in caricamento