Sabato, 31 Luglio 2021
Cronaca

"Gesù non ha il coronavirus", don Mirco Bianchi esorta i fedeli a non perdere la speranza

Il parrocco ha ripreso in mano la penna dopo avere ascoltato le parole del Papa

In questi giorni i cui la parola più pronunciata è "coronavirus", don Mirco Bianchi, il parroco di Villamarina e Gatteo Mare si rivolge ai fedeli e li esorta alla speranza con una lunga riflessione e un messaggio chiaro: "Gesù non ha il coronavirus". Il religioso scrive una "Lettera agli uomini di buona volontà. Provocato dalle parole di Papa Francesco “Siamo la polvere amata da dio', riprendo in mano nuovamente la penna", spiega il don.

"Tante persone sono già decedute, tante altre sono ammalate. Scuole chiuse, supermercati assaliti per rifornimenti alimentari. Noi che siamo cristiani ci siamo chiesti se Gesù si è ammalato di "Coronavirus"?
Abbiamo chiuso le chiese, siamo rimasti senz’acqua benedetta, senza benedizione alle famiglie e senza Sacre Ceneri.
Ci hanno quasi convinti che anche Gesù si sia ammalato. Ma non è così! Non è così! Gesù non ha il "Coronavirus"!

Gesù non ti fa ammalare. Allora stagli vicino. Gesù non ti fa perdere tempo. Allora perdi tempo con lui. Gesù non ti rende infelice. Allora se vuoi essere felice consegna la tua vita a Lui. Gesù è l’antivirus non al "Coronavirus"  ma contro coloro che ti vogliono togliere la speranza. Gesù non ti fa guarire il corpo ma lo spirito. Gesù ti può fare guarire anche il corpo. Gesù. Gesù. Gesù. Questa è la password per entrare nella vita che non termina con la morte ma continua nell’eternità ed inizia fin da ora: in salute o malattia; in ricchezza o in povertà; in giovinezza o in vecchiaia; in gioia o in dolore. Gesù è l’antivirus per noi cristiani e per tutti gli uomini di buona volontà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gesù non ha il coronavirus", don Mirco Bianchi esorta i fedeli a non perdere la speranza

CesenaToday è in caricamento