Chiazza di gasolio sul fiume Uso: subito individuata la causa

Non è passata inosservata l'anomalia ad un cittadino in transito in via Vecchia Emilia, che ha immediatamente avvisato l'amministrazione comunale

L'intervento di bonifica

Una chiazza nera a macchiare il fiume Uso, a San Vito, al confine tra i Comuni di San Mauro Pascoli e Santarcangelo di Romagna. Non è passata inosservata l'anomalia ad un cittadino in transito in via Vecchia Emilia, che mercoledì pomeriggio ha immediatamente avvisato l'amministrazione comunale. "Era una macchia di gasolio sversato nella fogna bianca da una vecchia cisterna", illustra il sindaco Luciana Garbuglia. Sul posto è intervenuto il personale dell'Arpae per le analisi, i carabinieri Forestali e di San Mauro Pascoli (per gli accertamenti di competenza), il pronto intervento di Hera (che ha provveduto alla chiusura dello scarico e che si occuperà della bonifica della conduttura) e il personale tecnico del Comune.

"Grazie ad indagini puntuali e veloci sono riusciti ad individuare il responsabile del reato - annuncia il primo cittadino -. Ringrazio la protezione civile di Bellaria Igea Marina, che è intervenuta subito mettendo delle panne assorbenti nel fiume per raccogliere il gasolio e limitare il danno. Grazie a tutti coloro che hanno lavorato per la sicurezza del territorio". Precisa l'Arpae: "L’origine dello sversamento delle sostanze inquinanti è stata identificata in un cantiere edile. I tecnici hanno provveduto ai necessari accertamenti e prelevato campioni per le analisi che saranno condotte nel laboratorio di Ravenna". Giovedì sono proseguite le operazioni di pulizia e le attività per l’accertamento delle responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

  • La regione verso il "giallo" ma Bonaccini avverte: "Dobbiamo evitare una terza ondata"

Torna su
CesenaToday è in caricamento