Gara di solidarietà delle comunità straniere, gli imprenditori cinesi donano le mascherine

Prosegue la solidarietà delle comunità straniere presenti a Cesena. Arrivano 9mila euro anche dalla comunità islamica locale

Donazioni, offerte, iniziative tese ad aiutare chi è in difficoltà e per andare incontro a medici, infermieri e istituzioni. In queste settimane di emergenza a Cesena è venuta a crearsi una vera e propria catena solidale pronta a intervenire laddove ci sono delle carenze. È quanto avvenuto ad esempio in merito alle mascherine e a tutti i dispositivi di protezione (guanti in lattice compresi) che sono stati donati da diverse realtà del territorio alla Polizia Locale, alle Forze dell’ordine, ai Servizi Sociali, alla Protezione civile e al persone ospedaliero e che opera nelle Case di cura della città. Al momento sono una quindicina i benefattori, tra aziende e privati, che hanno destinato un quantitativo di mascherine a coloro che ogni giorno operano per far fronte all’emergenza in corso. A queste si aggiunge la Lavanderia Azzurra che sanifica tutte le mascherine prima di essere consegnate al destinatario. Hanno donato: Eco S.r.l., Chiara Dall’Ara, Maurizio Montalti, MA.PE., i frati cappuccini, Morena Gridelli, Parafioriti confezioni & Co., Michela Gentili e Gaudenzia Molara, Monica Ricci, Domenico Bucci, Cosimo Capone e la ditta MCF Trade.

Prosegue inoltre la solidarietà delle comunità straniere presenti a Cesena. Nel pomeriggio di venerdì due imprenditori cinesi, Yang Xianwei e Zhou Boxun, si sono presentati al comando della Polizia Locale (nella foto) donando un consistente numero di mascherine protettive. Unita anche la comunità islamica locale che ha raccolto 9 mila euro da destinare a tutte le famiglie che hanno bisogno di un sostegno economico. “Solo insieme – scrive il Presidente del Centro di cultura e di studi islamici Zahir Abdelali – possiamo vincere questo momento rispettando le norme e soprattutto restando a casa”.

Si ricorda inoltre che chiunque voglia donare mascherine – già in suo possesso o perché è in grado di produrle (anche se non omologate come presidio medico) – può mettersi in contatto con il Centro per le Famiglie aperto dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13:,30 con telefono 0547 333611; alla nostra Protezione Civile possono arrivare direttamente donazioni relative a DPI e/o Dispositivi medici (0547 603555 – protezionecivile@unionevallesavio.it).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta contro il guard rail in uscita dalla curva, il motociclista muore sul colpo

  • Il virus entra anche al Righi, 26 studenti in quarantena. Un altro tampone positivo al linguistico

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Il blitz della Finanza chiude l'hotel in anticipo, c'erano solo lavoratori stranieri in nero

  • Coronavirus, due nuovi positivi sul territorio cesenate. Un decesso in Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento