Gambettola, più accogliente e più sicura: inaugurata la nuova "Collodi"

I lavori sono poi iniziati a giugno e si sono svolti durante le vacanze estive, terminando nei tempi programmati il 27 ottobre scorso

Riqualificati gli ambienti interni e rinnovata anche l’area esterna, con i nuovi giochi e un bel prato sul quale giocare. E poi la garanzia che l’intero edificio è in sicurezza, dal punto di vista sismico ed energetico. Sono gli interventi, finanziati con 370mila euro, realizzati nella scuola d’infanzia “Collodi” di Gambettola, che sabato mattina ha festeggiato la fine dei lavori. Assieme agli insegnanti, ai bambini e alle famiglie, al taglio del nastro erano presenti il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, il sindaco di Gambettola, Roberto Sanulli, e la dirigente dell’istituto scolastico, Francesca Angelini.

"Costruire nuove scuole, nuove palestre - ha commentato il presidente Bonaccini - e rendere quelle che ci sono sempre più confortevoli, sicure e all’avanguardia è un impegno che ci siamo presi da inizio mandato e su cui continuiamo a lavorare, perché è giusto che bambini, ragazzi e insegnanti possano studiare e lavorare in spazi adeguati". Il presidente ha poi ricordato l’impegno della Regione anche nel campo della scuola. "Nelle scorse settimane - ha detto il presidente - abbiamo stanziato altri 135 milioni di euro per realizzare nuovi interventi straordinari di edilizia scolastica su tutto il territorio regionale, e da inizio legislatura ne abbiamo investiti 447 per riqualificare le nostre scuole, di cui oltre 52 nella sola provincia di Forlì-Cesena. Con questa bella giornata di festa per tutta la comunità, aggiungiamo un altro importante tassello alla programmazione che ci siamo dati, costruita assieme ai territori".

"Sono particolarmente soddisfatto - afferma Sanulli -. Con l’inaugurazione di questa mattina si conclude un percorso durato alcuni mesi che ci ha permesso di raggiungere un importante obiettivo. Grazie al lavoro di squadra che ha visto impegnati tecnici comunali, direzione lavori e maestranze abbiamo concluso i lavori nei tempi previsti, limitando al massimo i disagi ai bambini e alle famiglie. Già dallo scorso 5 novembre i bambini si sono riappropriati dei loro spazi, più sicuri e accoglienti, riprendendo le lezioni nei locali della Collodi. Voglio anche ringraziare la direzione didattica, le insegnanti e i genitori; con tutti loro c’è sempre stato un filo diretto, un confronto costante, i loro suggerimenti sono stati preziosi e utili a migliorare il progetto e i lavori realizzati. Con questa realizzazione si aggiunge un altro intervento di messa in sicurezza e di riqualificazione degli edifici scolastici comunali per i quali, nel corso del nostro mandato, abbiamo investito oltre 900.000 euro".
 

Perché la ristrutturazione delle “Collodi”

L’edificio della scuola Collodi, costruito negli anni ‘40, aveva subito danni alla copertura per la nevicata eccezionale del febbraio 2012. Il tetto era stato immediatamente messo in sicurezza, mentre per il rifacimento completo la Regione Emilia-Romagna ha riconosciuto al Comune un contributo di 80mila euro. La ristrutturazione complessiva è frutto di un progetto partecipato, ossia condiviso prima dell’avvio degli interventi con gli insegnanti e i genitori degli oltre 100 bambini tra i 3 e i 5 anni che frequentano la scuola, nel corso di un incontro pubblico nel quale sono state presentate le linee guida dell’intervento. Incontro che è stato utile anche per raccogliere suggerimenti e proposte. I lavori sono poi iniziati a giugno e si sono svolti durante le vacanze estive, terminando nei tempi programmati il 27 ottobre scorso. Oltre al miglioramento sismico e all’efficientamento energetico dell’edificio, con la coibentazione del tetto e l’installazione di nuovi infissi, i lavori hanno comportato la posa in opera di nuovi pavimenti, la riqualificazione delle cucine e dei bagni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento