Gambettola, nuovi orti urbani in via Udine: come fare domanda

Si conta di ultimare i lavori in novembre, entro la stessa scadenza verranno assegnati gli orti ai richiedenti che avranno presentato domanda sulla base del bando che verrà pubblicato il 18 settembre e che rimarrà aperto fino al 18 ottobre

Foto di repertorio

La Giunta comunale di Gambettola ha deliberato recentemente di dar corso al progetto che prevede la realizzazione di nuovi orti urbani in via Udine, in un terreno di proprietà comunale attiguo al torrente Rigossa. "L’esperienza avviata 3 anni fa - dichiara il sindaco Roberto Sanulli - con la realizzazione degli orti urbani in via Malbona, è molto positiva. Ha facilitato la socialità e la partecipazione dei cittadini, favorendo il recupero della manualità e lo scambio di esperienze. Gli assegnatari sono molto attivi e hanno dato vita a momenti di aggregazione molto partecipati; il loro entusiasmo ci ha convinto a mettere in campo un progetto per realizzare nuovi orti per far fronte alle numerose richieste che ci sono pervenute".

"L’intervento che si concretizzerà nei prossimi mesi - continua il sindaco - interesserà  un’area comunale di circa 1.000 mq. in via Udine. La sistemazione dell’area prevede la realizzazione di 25/26 orti con una superficie media di 30 mq. L’area verrà delimitata da una recinzione, sarà possibile accedere ai singoli orti grazie a vialetti in ghiaia, ogni orto sarà servito da una presa d’acqua. Verrà, inoltre, posizionata una casetta in legno per il ricovero degli attrezzi".

Si conta di ultimare i lavori in novembre, entro la stessa scadenza verranno assegnati gli orti ai richiedenti che avranno presentato domanda sulla base del bando che verrà pubblicato il 18 settembre e che rimarrà aperto fino al 18 ottobre. Possono presentare domanda tutti i residenti a Gambettola senza distinzione d’età, anche se la priorità nelle assegnazioni verrà riservata alle persone più anziane (il testo del bando e informazioni più dettagliate sono disponibili presso lo Sportello accoglienza in via Garibaldi, 6).

"L’Associazione Auser - conclude Sanulli - che ringrazio per l’ottimo lavoro sin qui svolto, sarà affidataria della gestione anche dei nuovi orti e coinvolgerà gli assegnatari nel comitato che coordina i rapporti e le attività nelle aree ortive. Voglio, infine, rivolgere un sincero ringraziamento ai tecnici comunali, che si sono occupati della progettazione, ad Unica Reti SpA e alla Banca di Credito Cooperativo Romagnolo, che hanno condiviso il progetto e le sue finalità".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento